Caro benzina: quasi 2 euro al litro. “Nuovi interventi sulle accise”, interviene la sottosegretaria Economia Guerra

Prezzi in aumento per il settore carburanti. Prezzi che lievitano per i portafogli di famiglie e autotrasportatori. Ora la benzina è quasi a 2 euro al litro.

La rete carburante torna a far lievitare i propri prezzi. Con la quotazione dei prodotti petroliferi nel Mediterraneo e con la guerra in corso, scatta l’allarme caro benzina. Il prezzo medio della benzina verde è aumentato a 1,914 euro/litro, come riporta TGCOM24. Prezzo che aumenta se ci si reca ad un distributore non self-service.

benzina aumenti interventi accise
(pixabay)

Prezzi in aumento anche per il diesel che per il self-service arriva a 1,831 euro/ litro dal precedente 1,821 euro/litro. Per quanto riguarda i distributori in modalità servito si tratta di un aumento medio che porta la verde a 2,049 euro/litro da 2,037 euro/litro. Il governo si prepara a nuovi interventi sull’abbattimento delle tasse accise per dare un segnale al Paese, sia per la modalità self che per quella servita.

“Interventi per 30 miliardi”, la Sottosegretaria all’Economia chiarisce sulle decisioni in merito al caro benzina

benzina aumenti interventi accise
(pixabay)

In attesa di nuovi interventi dovuti a questo nuovo innalzamento dei prezzi per i carburanti in Italia, la sottosegretaria all’Economia Maria Cecilia Guerra chiarisce in merito: “E’ molto probabile che il governo intervenga ancora sulle accise”, come riporta TGCOM24.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Moto si schianta contro il muro del santuario: morto 19enne, gravissimo l’amico

La sottosegretaria Maria Cecilia Guerra ha dichiarato il meccanismo per cui lo Stato, tramite l’acquisizione dell’IVA possa ridurre l’impatto sui consumatori: “Banalmente l’aumento dei prezzi fa anche aumentare il gettito dell’Iva, che non vogliamo mettere nelle casse dello Stato, ma lo utilizziamo per abbassare le accise e tenere calmierato il prezzo”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Muore dopo un tuffo in mare: il dramma sotto gli occhi dei bagnanti

In vista delle vacanze estive, non ci sono quindi buone novità sul fronte benzina per gli italiani. In aumento costante anche le altre spese, gli italiani dovranno fare dei calcoli precisi per avere la situazione economica sotto controllo. Gli interventi, però, sembrano riguardare sia la modalità self che quella del servito. Il prezzo sembra salire giorno dopo giorno ma, rassicura la sottosegretariail governo ha già fatto interventi per 30 miliardi”.