Tragedia in spiaggia: muore bambino di soli 4 anni

Ieri a Termini Imerese (Palermo), un bambino di 4 anni è morto annegato nelle acque antistanti alla spiaggia nei pressi della centrale Enel e dell’ex stabilimento Fiat.

Una vera e propria tragedia quella consumatasi nella giornata di ieri a Termini Imerese, in provincia di Palermo, dove un bambino di soli 4 anni è morto annegato in mare. L’allarme è stato lanciato da alcuni bagnanti che hanno visto il piccolo galleggiare in acqua.

Termini Imerese morto bambino annegato
(Cezary Paweł – Pixabay)

Portato a riva, gli stessi presenti hanno avviato i tentativi di rianimazione: poi i genitori lo avrebbero trasportato in ospedale. Qui i medici, purtroppo, non hanno potuto far nulla per strapparlo alla morte. Sul caso sono in corso le indagini dei carabinieri.

Termini Imerese, bambino di soli 4 anni muore annegato: disposto l’esame autoptico

Termini Imerese morto bambino annegato
(Fortgens Photography – Adobe Stock)

Nella giornata di ieri, giovedì 2 giugno, un bambino di 4 anni è morto annegato in mare a Termini Imerese, comune alle porte di Palermo.

Il piccolo, stando a quanto ricostruito, come riporta la redazione de Il Giornale di Sicilia, stava trascorrendo una tranquilla giornata insieme alla famiglia sulla spiaggia nei pressi della centrale Enel e dell’ex stabilimento Fiat. Improvvisamente, mentre giocava in acqua con altri bimbi, qualcuno lo ha visto galleggiare a testa in giù. Senza esitare, un ragazzo si sarebbe tuffato in mare ed avrebbe recuperato il piccolo portandolo a riva.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bambino cade in una vasca biologica e perde la vita: indagini in corso

I bagnanti hanno provato disperatamente a rianimarlo, poi i genitori lo avrebbero trasportato presso l’ospedale Cimino di Termini Imerese, dove è arrivato in condizioni disperate. A nulla sono serviti i vari tentativi di rianimazione da parte dei medici che poco dopo ne hanno dichiarato il decesso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Si accascia durante partita di padel: commerciante muore davanti al figlio e agli amici

Le indagini e gli accertamenti per ricostruire nel dettaglio la dinamica dei fatti sono affidati ai carabinieri che hanno ascoltato le persone presenti in quel momento sulla spiaggia. La Procura della Repubblica di Termini Imerese, che coordina le indagini, scrive Il Giornale di Sicilia, ha disposto l’autopsia sulla salma.