“É successo di tutto” dopo “L’Eredità” Cannoletta svela la verità su Flavio Insinna

La verità sul ruolo di Flavio Insinna a “L’Eredità”, dal punto di vista dell’ex campione, esce finalmente allo scoperto. 

A ben due anni di distanza dalla sua ultima e straordinaria presenza all’interno della trasmissione Rai de “L’Eredità” un esaustivo racconto sul dietro le quinte e sulle dinamiche vigenti in studio si appresta a svelare ai suoi più fedeli telespettatori alcuni particolari finora rimasti all’oscuro e strettamente correlati alla figura dello showman Flavio Insinna.

Flavio Insinna eredità verità campione
Flavio Insinna (Instagram @flavioinsinna_)

Dai primi anni 2000, per il protagonista di “Affari Tuoi“, la febbre del game show può essere considerata ad oggi come un cavallo di battaglia del conduttore romano. Il nato sotto il segno del Cancro, oltre ai suoi altrettanto insostituibili personaggi in storiche fiction italiane, come “Don Matteo“, è in realtà approdato a teatro, con una lunga lista di rappresentazioni a partire dalla metà degli anni ottanta e poi ben presto anche sul grande schermo in una nota commedia di Pier Francesco Pingitore. In pochi forse ricordano però il suo esordio nel ruolo di ispettore in “Basette“, cortometraggio ispirato alle avventure di Lupin III di Gabriele Mainetti.

“É successo di tutto” dopo “L’Eredità” il campione ammette la verità su Flavio Insinna

Flavio Insinna eredità verità campione
Massimo Cannoletta (Instagram @massimo20.it)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> “X Factor” pubblico preso alla sprovvista alle audizioni: “Succede per la prima volta…”

A parlare dello showman è questa volta l’ex indimenticabile campione in carica de “L’Eredità”. Massimo Cannoletta, appassionato divulgatore di origini pugliesi, ora impegnato a trasmettere perle di storia e interessanti paesaggi da tutto il mondo, ha desiderato intervenire sulla sua protratta esperienza all’interno game show.

Cannoletta, nonostante il brillante susseguirsi dei suoi trionfi nella trasmissione di Rai Uno decise di lasciare il programma per dedicarsi ad altre attività.

In seguita a tale decisione intraprese poi un appassionante percorso guidato dai suoi principali interessi e dalla sua sconfinata cultura che lo aveva portato a divenire campione per diverse annualità.

In un ultimo post su Instagram l’ex concorrente ha parlato a proposito dell’unicità del temperamento di Insinna durante lo svolgersi delle ben 48 puntate che hanno visto la sua straordinaria presenza. Nell’anniversario della sua prima puntata nello show Cannoletta ha dichiarato fermamente: “Ho esordito con una risposta sbagliata sull’elefante Benjamin. Poi è successo di tutto“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il Volo: esce l’inatteso brano col grande attore, l’esibizione è virale prima della tournée

E di questo tutto si è dimostrato “grato a tante persone“. Ma, sottolinea sul finale l’ex campione “in special modo a Flavio“. Un ringraziamento che lui stesso ha specificato: ripeterà sempre.