Escursionista cade in un dirupo e muore. Le parole dell’amica che era con lei

Durante un’escursione in montagna la donna 55enne è inciampata ed è precipitata in un dirupo. Inutili i soccorsi. L’amica che era con lei: “Non ho potuto salvarla”

La tragedia è avvenuta nella giornata di venerdì 3 giugno, tra le montagne di Belluno. La vittima, la 55enne Cristina Gallon, stava percorrendo il sentiero 801 che va dal Rifugio Dal Piaz al Rifugio Boz, quando è inciampata precipitando in un dirupo. A vederla cadere di lato è stata l’amica che era con lei, che si trovava qualche metro più avanti.

muore durante escursione in montagna
(Pixabay)

L’incidente si è verificato a Belluno, presso la località montana di Servo. L’escursionista 55enne stava percorrendo il sentiero 801 quando, nel tratto dell’Alta Via numero 2 quando, passando sotto la cima del Monte Zoccarè Alto, verso la Val Canzoi, è inciampata precipitando in un dirupo. Sono subito intervenuti i soccorsi con l’elicottero e si sono calati nel luogo dove era precipitata la donna, purtroppo all’arrivo la donna è stata trovata già senza vita.

Cade in un dirupo e perde la vita durante un’escursione in montagna. Parla l’amica che l’ha vista cadere

muore durante escursione montagna
(Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Maxirisse e violenza su ragazze: a Peschiera spunta l’ipotesi “razzista”

Cristina Gallon, di Feltre, provincia di Belluno, stava facendo l’escursione in compagnia della sua amica Sonia. Al momento dell’incidente Sonia si trovava qualche metro più avanti rispetto all’amica. “Ho sentito l’urlo, mi chiamava, ma è stata questione di pochi secondi. Non ho potuto salvarla“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Macabra scoperta vicino il torrente: trovato il cadavere di una donna

Per l’amica questo incidente è inspiegabile: “Cristina era un’escursionista esperta ed attenta. Era molto scrupolosa e non rifiutava di fare percorsi fuori dalle sue possibilità. Quel sentiero lo conosceva bene, lo aveva fatto decine di volte“.

Trovandosi più avanti rispetto alla vittima, Sonia non ha potuto fare nulla per evitare che l’amica precipitasse nel dirupo: “E’ accaduto tutto alle mie spalle. Quando mi sono girata non l’ho vista più. Si è sbilanciata ed è caduta di lato, se fosse caduta in avanti sarebbe ancora qui“. Queste le amare parole della donna che ha perso tragicamente una grande amica durante quella che doveva essere una tranquilla avventura in montagna.