Massimo Giletti, serie ripercussioni: cambia tutto dopo la diretta da Mosca

Cambiano i progetti per Massimo Giletti: dopo la puntata in diretta da Mosca aumentano le polemiche ma anche le preoccupazioni. 

Un vero peccato“. È stata giudicata in tal modo dal pubblico la decisione del giornalista torinese di chiedere il parere di Maria Zakharova. Visti gli infausti risultati “filoputiniani“, che lo stesso portavoce del ministero degli Esteri ha siglato definendo il conduttore come un “bambino e un incompetente“, per via delle sue considerazioni durante la diretta, le “serie ripercussioni” ora sembrano non poter tardare ulteriormente.

Massimo Giletti serie ripercussioni mosca
Massimo Giletti (Instagram @mgilettifanclubofficial)

Perfino il giornalista Alessandro Sallusti non aveva trattenuto la sua indignazione. Seppur “con dovuto decoro“, secondo il parere di alcuni spettatori, è poi sbottato di fronte all’incauta proposta di Massimo Giletti di voler trasmettere “Non È L’Arena” in diretta da Mosca.

Massimo Giletti, serie ripercussioni: cambia tutto dopo la diretta da Mosca

Massimo Giletti serie ripercussioni mosca
Massimo Giletti (Instagram @mgilettifanclubofficial)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Eros Ramazzotti dopo Marica Pellegrini ha una nuova giovanissima fiamma, non si nasconde più

Dopo aver abbandonato la trasmissione, rinunciando al compenso pattuito e dichiarando di non voler far parte di tale esempio di “propaganda“, il responsabile di “Libero” ha però anche mancato di assistere anche all’improvviso svenimento del conduttore.

I Cento Giorni Della Guerra non potevano essere presentati più “ingiustamente“. Nei confronti della popolazione ucraina ancora sotto estenuanti bombardamenti quanto in quelli della libertà che gli italiani. Citata dallo stesso Sallusti nel suo discorso conclusivo e che, secondo la sua opinione, questi vorrebbero continuare difendere.

Le conseguenze“. Dopo aver generato preoccupazione in studio, in virtù del mancamento, ed essersi successivamente ripreso per via di quello che è poi stato identificato come un probabile calo di pressione, si è poi ammesso in rete quanto potrebbe accadere al programma. “Non si potrà fingere che nulla sia accaduto“, ha esordito a tal proposito un utente.

Cresce dunque senza sosta il timore per i fedeli spettatori della trasmissione su La7. In quanto molte delle recenti ipotesi avrebbero già continuato a chiamare in causa un futuro allontanamento dalle rete del conduttore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Scossa di forte magnitudo sulla costa del centro Italia, tutti i dettagli

L’ultima ora di oggi, aspramente siglata in questo caso da “Dagospia”, non sarebbe difatti stata da meno lasciando infine ipotizzare il peggio.