Caro bollette, esiste un modo per pagare di meno: qual ‘è

Caro bollette, come correre ai ripari? Bisogna spegnere alcuni elettrodomestici che non sono indispensabili

Da qualche mese pagare le bollette è diventata un’impresa ardua, visto che si è verificato un aumento senza precedenti che fa preoccupare i cittadini.

soldi bollette consigli
Soldi (Pixabay)

Il Governo sta lavorando per trovare una soluzione, ma per il momento sembra non ci sia. Come correre ai ripari? Nell’ultimo periodo sono stati condotti dei testi per analizzare quali sono gli elettrodomestici che consumano di più, quali sono indispensabili e quali sono quelli di cui possiamo farne a meno.

Caro bollette, dite addio a questi elettrodomestici

asciugatrice bollette novità
Asciugatrice (Pixabay)

Gli elettrodomestici che non risultano essere necessari nelle case degli italiani e che contribuiscono ad aumentare il prezzo delle bollette sono:

  • Il forno elettrico;
  • friggitrice;
  • il ferro da stiro;
  • l’asciugatrice.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Recenti ricerche mostrano presenza di microplastiche nell’ Antartico

Inoltre sarebbe meglio capire se la propria casa sia ben isolata dal punto di vista termico. Vale a dire, se la struttura presenta gli infissi moderni allora senza dubbio i proprietari risparmieranno sia in inverno per il riscaldamento che in estate per il condizionatore.

Per chi non lo sapesse, poi, è consigliato utilizzare le lampadine led che fanno risparmiare tanta energia e non riscaldano inutilmente l’ambiente.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Tè nel water, quello che accade di notte è sorprendente: da prova subito

Come risparmiare? Seguite la guida Enea

Oltre a risparmiare mantenendo spenti alcuni elettrodomestici, si può cercare di farlo anche seguendo una lista di azioni da intraprendere. L’elenco è stato stilato da L’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA).

Secondo quanto si legge nella lista bisogna fare attenzione a:

  • I condizionatori: il loro utilizzo è necessario ma a seconda delle modalità si può risparmiare o meno.
  • Il posizionamento.
  • La manutenzione.

Inoltre è fondamentale fare attenzione alla classe energetica. L’acquisto di un condizionatore di classe superiore alla A permette un risparmio notevole in bolletta e riduce le emissioni di CO2.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Eurospin: “bastano 30 euro” con questa cifra cambia l’estate degli italiani, il motivo

Un altro aspetto da considerare riguarda la tecnologia inverter: la velocità di rotazione del compressore è regolata in modo costante e si adatta alla potenza refrigerante a seconda di quanto sia necessario. Tali modelli hanno un costo più elevato, ma il consumo energetico è minore rispetto agli altri.