Spara alla moglie e poi si uccide: le indagini nel Veneziano

Una tragedia consumata all’interno delle mura domestica. Ma ancora non sono chiare le cause del gesto drammatico. La Procura indaga.

Le vittime, secondo i primi accertamenti, sarebbero moglie e marito. Una donna e un uomo che sono stati trovati morti nel loro appartamento in provincia di Venezia. Un caso che ha fatto scattare immediatamente le indagini e la Procura di Pordenone è in cerca di indizi validi a capire il movente del gesto.

venezia omicidio moglie marito
(Pixabay)

Secondo le prime ricostruzioni, sembrerebbe trattarsi di un caso di omicidio-suicidio. L’uomo, all’interno dell’appartamento di Fossalta di Portogruaro, in provincia di Venezia avrebbe aperto il fuoco contro la donna uccidendola. Poi si sarebbe tolto la vita con la stessa arma del delitto. 50 anni lei e 55 lui, di professione guardia giurata non armata, una coppia di cui ancora non si conoscono altri particolari. L’uomo sarebbe dipendente di una ditta della zona. A scatenare l’incauto gesto ancora non ci sono ricostruzioni attendibili.

Femminicidio: anche il Ministro Cartabia si esprime sull’omicidio della donna

venezia omicidio moglie marito
(Pixabay)

L’ipotesi principale del caso veneziano fa pensare ad un omicidio-suicidio, come riporta Leggo. Ma la tragedia, consumatasi nell’appartamento di una palazzo in pieno centro del piccolo paese nella città di Venezia, è ancora tutta da valutare. Le indagini in corso sono affidate alla Procura di Pordenone che le coordina.

LEGGI ANCHE>>> Gli spostamenti degli animali sono cambiati: a rischio la loro sopravvivenza

Un ennesimo femminicidio in Italia. Dopo i diversi altri casi consumati nelle città di Sarzana e Vicenza, il caso della coppia di Venezia colpisce ancora più forte. Si tratterebbe quindi di accertamenti e procedure avviate dal Ministro della Giustizia, Marta Cartabia, a seguito degli eventi nefandi consumati nel Belpaese.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gli effetti del Covid sugli studenti tra lacune, solitudine e ripetizioni online

Fonti del Ministero, come riporta Leggo, precisano che una volta riaperto i fascicoli dei casi correlati a femminicidio verranno chieste relazioni approfondite ai vertici degli uffici giudiziari. Riguardo il caso di Sarzana, si apprende che oggi sono stati effettuati i primi rilevamenti sull’auto, una pikup di colore bianco, del falegname accusato dell’omicidio di Pjetri, una prostituta di 35 anni trovata morta nel torrente Parmignola a Marinella di Sarzana.