Incidente domestico mentre lavora nel giardino della madre: uomo muore dissanguato

Un pensionato di 73 anni è morto venerdì pomeriggio a Calpena di Conegliano Veneto (Treviso) dopo essere stato colpito dalla sega con la quale stava lavorando in giardino.

Colpito dalla sega circolare che stava utilizzando per eseguire dei lavoretti nel giardino della madre. Ha perso così la vita un uomo di 73 anni venerdì scorso a Calpena di Conegliano Veneto, nella provincia di Treviso.

Conegliano Veneto colpito sega morto pensionato
(giuseppe elio cammarata/EyeEm – Adobe Stock)

L’anziano è stato trovato riverso al suolo da alcuni familiari che hanno chiamato subito i soccorsi. Quando, però, i medici del 118 sono arrivati presso l’abitazione per la vittima non c’è stato più nulla da fare se non constatarne il decesso.

Conegliano Veneto, colpito dalla sega circolare che stava utilizzando: pensionato muore dissanguato

Conegliano Veneto colpito sega morto pensionato
(cineberg – Adobe Stock)

Roberto Armellin, pensionato 73enne, è rimasto vittima di un incidente domestico avvenuto nel pomeriggio di venerdì scorso, 10 giugno, a Calpena, frazione di Conegliano Veneto, comune in provincia di Treviso.

Il pensionato si era recato presso l’abitazione della madre ed era impegnato in alcuni lavoretti in giardino. Mentre tagliava della legna, riporta la redazione di Fanpage, avrebbe, però, perso il controllo della sega circolare che stava utilizzando. L’attrezzo sarebbe, dunque, caduto ed ha colpito alla gamba la vittima recidendogli l’arteria femorale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auto e moto si scontrano sulla provinciale: morto un uomo, grave la compagna

Il 73enne è crollato al suolo, dove è stato trovato da alcuni familiari riverso in un lago di sangue. Immediata la chiamata al numero per le emergenze, il cui centralino ha inviato sul posto un’ambulanza con a bordo l’equipe medica. Purtroppo i sanitari del 118 non hanno potuto far nulla per il pensionato, morto dissanguato pochi istanti dopo l’incidente domestico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Batte la testa su una roccia tuffandosi nel fiume: muore ragazzo di 15 anni

Presso l’abitazione sono arrivati anche gli agenti della Polizia di Stato di Conegliano Veneto che hanno ricostruito il drammatico episodio. Constatata la tragica fatalità, scrive Fanpage, l’autorità giudiziaria non ha disposto ulteriori accertamenti sulla salma ed ha dato il nullaosta per la restituzione ai familiari che potranno procedere alle esequie, la cui data non sarebbe ancora stata stabilita.