Batte la testa su una roccia tuffandosi nel fiume: muore ragazzo di 15 anni

Sabato notte è morto in ospedale il ragazzo di 15 anni rimasto gravemente ferito dopo essersi tuffato insieme ad un amico nel fiume Adda a Merlino (Lodi).

Un ragazzino di soli 15 anni è morto nella tarda serata di sabato all’ospedale di Bergamo, dove era stato trasportato e ricoverato qualche ora prima dopo essersi tuffato nel fiume Adda a Merlino, in provincia di Lodi.

Lodi batte testa roccia fiume morto ragazzo 15 anni
(Flavia Mazza – Ansa)

Il giovane stava trascorrendo un tranquillo pomeriggio insieme ad un amico sulla riva del corso d’acqua, quando, però, i due si sono tuffati in acqua, il 15enne ha battuto la testa contro una roccia non riuscendo più ad emergere.

Lodi, batte la testa su una roccia tuffandosi nell’Adda: ragazzo di 15 anni muore in ospedale

Lodi batte testa roccia fiume morto ragazzo 15 anni
(fioriro – Adobe Stock)

Si è spento all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo Anwar Fenane, il 15enne di origine marocchine che era rimasto gravemente ferito mentre faceva il bagno nel fiume Adda a Merlino, piccolo centro in provincia di Lodi.

Anwar, stando a quanto riporta la redazione de Il Giorno, nel pomeriggio di sabato 11 giugno aveva raggiunto il corso d’acqua all’altezza della diga Vacchelli insieme ad un suo amico. Qui i due ragazzi hanno deciso di tuffarsi per rinfrescarsi, ma il 15enne ha battuto la testa contro una roccia non riuscendo più ad emergere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Annega nel canale mentre fa il bagno: ragazzo muore sotto gli occhi del padre

Le persone presenti sul posto hanno subito lanciato l’allarme chiamando i soccorsi. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco ed il personale medico del 118 che hanno recuperato il giovane e lo hanno portato a riva. Dopo le prime cure è stato elitrasportato d’urgenza al Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dove è arrivato in condizioni disperate. A nulla sono serviti i tentativi dei medici di salvargli la vita: il 15enne è deceduto nella notte ad alcune ore di distanza dal ricovero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Spaventoso incidente frontale: un morto e quattro feriti gravi

Oltre ai soccorritori sono arrivati anche i carabinieri che si sono occupati degli accertamenti per ricostruire la tragedia che ha sconvolto l’intera comunità locale. Tanti i messaggi di cordoglio per la famiglia del 15enne, tra cui quello della scuola che Anwar frequentava, l’Istituto Comprensivo Statale E.Curiel di Paullo (Milano).