Elena, sequestrata a 5 anni : “presa da tre uomini incappucciati”

Elena Del Pozzo, una bambina di appena 5 anni, è stata sequestrata nel Catanese mentre era con un familiare: gli aggiornamenti del caso

Ore d’ansia nel Catanese per la famiglia di Elena Del Pozzo, la bambina sequestrata nel pomeriggio da tre uomini incappucciati. Il terribile fatto è avvenuto nella frazione di Piano Tremestieri, dove la piccola, cinque anni il prossimo luglio, era sorvegliata da un familiare.

Elena bambina sequestrata
La bambina sequestrata (foto dal web)

Secondo quanto è stato rivelato – anche attraverso una serie di post pubblicati sui social -, alla bambina si sarebbero avvicinati tre uomini incappucciati che si trovavano a bordo di un’auto, di cui non si è ancora risaliti né al modello né alla targa. La denuncia di scomparsa presentata al comune di Mascalucia – luogo di origine della madre di Elena – ha fatto scattare immediatamente le indagini.

Elena, la bambina sequestrata a 5 anni : “presa da tre uomini incappucciati”

Carabinieri
Carabinieri (Ansa)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Pulmino di una squadra di calcio si ribalta in autostrada: morto ragazzino di 12 anni

Elena Del Pozzo si trovava nella frazione di Piano Tremestieri (provincia di Catania) quando è stata sottratta alle cure di un familiare. Secondo quanto è trapelato dalle fonti e soprattutto via social, la piccola sarebbe stata avvicinata da un’auto con a bordo tre uomini incappucciati. Nel giro di pochi secondi, della bambina si sono perse le tracce.

In seguito al rapimento, verificatosi attorno alle 15.00, è immediatamente scattata la denuncia di scomparsa, presentata dalla famiglia ai carabinieri del comune di Mascalucia, luogo di provenienza della madre. Si tratta di ore molto delicate in cui le forze dell’ordine, al lavoro per ricostruire la dinamica dell’accaduto, lasciano trapelare pochissimo.

La denuncia di scomparsa è stata in seguito confermata dalla Procura di Catania, che ha aperto un’inchiesta affidata ai militari dell’Arma. Non è esclusa l’ipotesi che possa essersi trattato di un pareggiamento di conti tra famiglie, nonostante la Procura abbia già reso chiaro che, almeno per il momento, “non verranno fornite ulteriori informazioni“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Auto e moto si scontrano sulla provinciale: morto un uomo, grave la compagna

Sempre secondo le voci, i tre uomini incappucciati che avrebbero prelevato la bambina erano anche armati. Solo nelle prossime ore potrà essere definita con certezza la dinamica del rapimento.