Esplode un camper: morta una donna, grave il marito

Ieri pomeriggio a Rozzano (Milano) un camper ha preso fuoco, in seguito a due esplosioni, provocando la morte di una donna di 77 anni ed il ferimento del marito.

Un camper è stato avvolto dalle fiamme dopo due violente esplosioni. È accaduto nel primo pomeriggio di ieri a Rozzano, alle porte di Milano. Purtroppo la donna, un’anziana di 77 anni, che si trovava al suo interno non ha avuto scampo.

Rozzano camper esploso morta donna ferito marito
Rozzano (Milano), il luogo in cui è esploso il camper (Ansa)

Gravemente ferito il marito, di 81 anni, che nonostante le ustioni su tutto il corpo è riuscito a chiamare i soccorsi. Sul posto sono arrivate decine di vigili del fuoco che hanno prima spento il rogo, poi hanno trovato il corpo carbonizzato della vittima. L’81enne è stato soccorso e trasportato in ospedale.

Rozzano, camper esplode e prende fuoco: morta una donna, gravemente ustionato il marito

Rozzano camper esploso morta donna ferito marito
(Claudio Caridi – Adobe Stock)

Tragedia nel pomeriggio di ieri, domenica 19 giugno, a Rozzano (Milano), dove una donna di 77 anni, Vena Petruzzella, è morta in seguito ad un incendio divampato sul camper in cui si trovava insieme al marito 81enne.

La coppia era partita per un viaggio ed aveva fatto sosta nel comune dell’hinterland di Milano, parcheggiando il camper in un’area industriale. Secondo quanto appurato sino ad ora, riporta Il Corriere della Sera, pare che l’81enne stesse cucinando mentre la moglie dormiva, quando improvvisamente una delle bombole di gas è deflagrata. L’uomo sarebbe stato scaraventato ad alcuni metri di distanza, poi la seconda esplosione ed il mezzo è stato avvolto completamente dalle fiamme. L’anziano, nonostante le gravissime ferite, è riuscito a dare l’allarme. A prestare i primi soccorsi un pompiere libero dal servizio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auto si scontrano lungo l’autostrada: morti padre e figlio

Immediato l’intervento delle squadre dei vigili del fuoco che hanno domato l’incendio e, una volta entrati nel camper, hanno rinvenuto il corpo carbonizzato di Vena. Per la donna, rimasta intrappolata tra le fiamme, era ormai troppo tardi. I sanitari, dopo le prime cure sul posto, hanno trasportato in ospedale il marito della vittima che avrebbe riportato ustioni di secondo e terzo grado su oltre l’80% del corpo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dramma al lago: uomo muore annegato sotto gli occhi dell’amico

L’incendio avrebbe anche danneggiato un altro camper, su cui non si trovava nessuno, parcheggiato nelle vicinanze e due capannoni. L’area è stata messa in sicurezza dai vigili.

Sul posto sono arrivati anche gli agenti della Polizia di Stato e gli uomini della Scientifica che, insieme ai tecnici dei vigili del fuoco, dovranno stabilire le cause dell’esplosione. Tra le ipotesi, scrive Il Corriere, anche quella di un malfunzionamento delle bombole.