Elisa Amato, uccisa a colpi di pistola dall’ex fidanzato che si è poi tolto la vita

La protagonista di questa storia è Elisa Amato, una giovane donna uccisa con 3 colpi di pistola dal fidanzato che non accettava la fine della loro storia e che si è poi tolto la vita.

elisa amato omicidio
Elisa Amato (Foto dal web)

Il primo incontro

Elisa Amato e Federico Zini si conoscono nel 2015. Ci troviamo a Prato. Elisa ha 27 anni lavora come commessa in un negozio di abbigliamento nella città di Firenze; Federico è di 5 anni più piccolo di lei e fa il calciatore. I due si conoscono per caso tramite social e da lì Federico inizierà un serrato corteggiamento per conquistare Elisa. In breve tempo i due iniziano ufficialmente una relazione.

Non passa molto tempo che Elisa inizia a scoprire la vera natura del ragazzo che le sta affianco. Federico è estremamente geloso nei confronti di Elisa. Cerca in tutti i modi di privare la donna della sua libertà: non vuole che esca con i suoi amici, non vuole che passi del tempo lontana da lui, vuole per sé tutte le sue attenzioni. La controlla, si reca nel negozio dove lei lavora e passa intere giornate lì con lei per controllare come si comporta. Elisa non dà inizialmente troppo peso a questi segnali e la storia continua.

L’inizio dell’incubo

Sono passati solo pochi mesi dall’inizio della storia quando Federico propone ad Elisa di andare a vivere insieme e lei, entusiasta all’idea, accetta. Durante la convivenza i problemi tra i due non diminuiscono, anzi peggiorano ancora di più. Federico cerca in tutti i modi, e vi riesce, ad isolare Elisa dal mondo esterno. Durante una cena tra amici a casa, Federico fa una scenata davanti a tutti ed è lì che Elisa inizia a maturare l’idea che quel ragazzo non sia la persona adatta a lei.

Passano i mesi e tra i due giovani aumentano sempre più le litigate ed i problemi. La gelosia di Federico non accenna a diminuire ed Elisa, prima disposta a sottostare, decide di non por più sopportare quella situazione. La giovane donna prende la decisione, seppur sofferta, di lasciare il fidanzato e la casa in cui vivono per tornare a stare con i suoi genitori.

elisa amato omicidio
Elisa Amato e Federico Zini (Foto dal web)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Nadia Orlando, la 21enne strangolata dal fidanzato che non accettava la fine della relazione

Federico non si dà pace riguardo la decisione presa da Elisa e non riesce ad accettare in nessun modo l’idea di aver perso il controllo su di lei e che non sia più ‘sua’. Continua a cercare Elisa per tentare in tutti i modi di convincerla a tornare insieme a lui ma lei non vuole saperne.

In breve tempo l’ossessione di Federico si trasformerà in vero e proprio stalking. Appostamenti sotto casa, sul luogo di lavoro, pedinamenti, messaggi e chiamate continue. Elisa è spaventata da questo comportamento ma non prende mai la decisione definitiva di denunciare federico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Uccide la moglie con una coltellata. Ritrovato questa mattina il cadavere dell’uomo carbonizzato in auto

L’omicidio

Arriviamo al 2018. E’ la notte del 25 maggio. Elisa rientra da una serata con le amiche. Federico la aspetta sotto casa, ha con sé una pistola. I due iniziano a litigare e al culmine di quella furiosa lite, Federico scarica addosso  ad Elisa 3 colpi di pistola, uccidendola. Poi punta la pistola contro sé stesso e si toglie la vita.