Incidente A7, l’inversione a U sull’autostrada e poi contromano: il pilota era cosciente?

Un gesto folle su un’autostrada italiana. La corsa contromano nella corsia sorpassi dopo un’inversione a U. Ipotesi stato di coscienza del pilota suicida.

Uno schianto fatale. Un incidente le cui dinamiche non sono ancora chiare quello che si è svolto sull’Autostrada A7 Milano-Genova e che ha visto un automobilista eseguire un gesto altamente rischioso. Giuseppe Maria Garavaglia, 46 enne che conduceva la sua Volvo V60 avrebbe fatto una sosta in un’area d’emergenza a bordo dell’autostrada. Successivamente avrebbe poi fatto un’inversione a U e si sarebbe messo alla guida contromano.

autostrada incidente coscienza pilota
(Foto Pixabay)

Inevitabile lo schianto con una macchina nel senso di marcia opposto mentre Garaviglia guidava sulla corsia sorpassi. L’incidente ha coinvolto la BMW di Matilda Hidri, morta sul colpo insieme a Garaviglia e una Golf su cui viaggiavano tre persone, tra cui un bambino di soli 4 anni. Come riporta Leggo, l’incidente è avvenuto il 26 giugno tra le uscite Groppello Cairoli e Casei Gerola.

La Polstrada indaga: il gesto del pilota è stato volontario? Ipotesi in corso

autostrada incidente coscienza pilota
(Foto Pixabay)

A destare sospetto alla Polstrada la dinamica di un incidente che sembra più un tentato suicidio. L’ipotesi sulla dinamica è stata confermata: l’uomo non si sarebbe messo alla guida contromano ma avrebbe compiuto l’inversione sul tratto autostradale. In questo momento la Polizia stradale di Milano Ovest di Assago sta indagando con le telecamere di sorveglianza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Violento scontro tra auto e scooter ad un incrocio: donna perde la vita

Scatta quindi l’ipotesi di un gesto volontario e indiscriminato. Un automobilista, come riporta Leggo avrebbe osservato la scena e confermato che l’uomo all’altezza di Silvano Pietra (Pavia) avrebbe accostato in una corsia d’emergenza per poi effettuare l’inversione a U. Il dubbio che affiora nelle ultime ore, mentre la polizia stradale continua ad effettuare accertamenti sul caso è che si è trattato di un gesto volontario.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incidente sulla statale: morta una donna di 49 anni

L’uomo che conduceva la Golf, un uomo di 35 anni, trasportato con urgenza al San Raffaele di Milano con l’elisoccorso sarebbe ora fuori pericolo. A lui, per ora, sono diagnosticati gravi traumi facciali, come riporta Leggo.