Bonus carburanti: “Da oggi si può”. Come richiedere l’atteso sussidio e chi può beneficiarne

Ecco che ci siamo, il bonus carburanti non è più un’utopia. Finalmente dopo tante attese abbiamo la data ufficiale, da questo momento ne potrai usufruire. Scopri come. 

Stiamo vivendo senza dubbio un periodo decisamente particolare, il tasso di inflazione alle stelle, l’aumento dei prezzi sui beni di prima necessità come pane-pasta-latte, il caro bollette e l’aumento dei carburanti, rendono la vita degli italiani impossibile.

Auto bonus carburante 2022
Auto – Pixabay

Per fortuna il bonus carburanti non è più un sogno, il forte aumento di diesel, benzina, gas e metano, dovuto dalla guerra tra l’Ucraina e la Russia, hanno messo in ginocchio milioni di italiani che hanno deciso di parcheggiare l’auto o il loro mezzo di trasporto e spostarsi con i mezzi pubblici.

Finalmente il bonus carburanti, ecco come richiederlo

bonus carburanti 200 euro
Rifornimento – Pixabay

Oggi come oggi fare un pieno alla propria auto è diventato un miraggio, se prima con 50 euro era possibile farlo ora bisogna calcolare almeno il doppio per poter riempire il serbatoio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Assunzioni urgenti in tutta Italia, l’azienda sta selezionando nuovi profili professionali: ultimi giorni per candidarsi

Il pezzo della benzina e del diesel ha toccato i 2 euro al litro, una cifra da capogiro. Milioni di famiglie italiane sono in serie difficoltà e si cerca di ammortizzare alla meglio tagliando un po’ qua ed un po’ là. Per fortuna c’è il bonus carburanti 2022, dal valore di 200 euro.

Il bonus verrà erogato una tantum e si tratta di un voucher che lo Stato mette a disposizione della popolazione. Questo buono sarà erogato direttamente dalle aziende private ai dipendenti le quali successivamente verranno rimborsate dallo Stato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Acqua in bottiglia, la più famosa e usata dagli italiani è pessima: evitatela!

I buoni sono spendibili fino al 13 gennaio 2023, come gli altri bonus anche quest’Ultimo non sarà tassato quindi non farà reddito. Per poter usufruire del voucher non bisogna presentare alcuna domanda in quanto sarà l’azienda, a decidere su base volontaria, se aderire o meno all’iniziativa.

Naturalmente la possibilità di avere un supporto economico di 200 euro, anche se forfettario, è un’idea allettante per milioni di italiani che in questi mesi si trovano a fare i conti con il caro vita.