Spesa, fai scorta di questo alimento: tra poco costerà il triplo. Sta sparendo da molti supermercati

La guerra in Ucraina ed il caro energia stanno portando ad una penuria incontrollata di moltissimi prodotti di prima necessità.

Spesa supermercato alimenti costo aumentato scorta
Fare la spesa supermercato (Pinterest) – YESLIFE.IT

Sembrava che la guerra in Ucraina dovesse vedere la fine quasi immediatamente ma prosegue invece ininterrotta dal 24 febbraio con esiti disastrosi su tutta l’economia mondiale.

Le ripercussioni del conflitto si sono fatte sentire sotto molteplici punti di vista, dai rincari energetici e l’inflazione delle materie prime che non solo sono state ridotte nei loro quantitativi ma anche maggiorate nel prezzo finale al consumo.

Ci si mette di mezzo in questo caso la mancanza di forniture e l’irreperibilità dei materiali, alimenti e servizi che probabilmente porterà al ritiro dagli scaffali di molti prodotti che da sempre fanno parte della nostra quotidianità.

Inflazione alle stelle, cosa rischiamo

In Francia la popolazione sta lentamente dicendo addio alla senape, ma non è un caso isolato solo al nostro vicino cugino d’Oltralpe.

Spesa supermercato alimenti costo aumentato scorta
Scaffali vuoti (Foto @insidesources.com) – YESLIFE.IT

Anche in Italia la situazione è gravissima. Iniziano a scarseggiare l’anidride carbonica che le aziende preferiscono deviare per usi medici piuttosto che usarla nella produzione di birra e acqua frizzante.

Allo stesso modo però i supermercati potrebbero però presto dire addio ad altri prodotti e alimenti base della nostra dieta.

L’inflazione è alle stelle, +8% per diversi cibi comuni, con picchi del +23% per la farina, +22% il riso e la pasta, + 19% il latte a lunga conservazione, ma la lista prosegue.

Addio a mais e farina, nei supermercati prezzi triplicati

Il fermo dei granai e dei magazzini a Osaka ha impedito che in Europa e non solo giungessero le sementi da piantare in autunno. Le nostre scorte nazionali sono state quindi pesantemente messe in crisi ed il prossimo anno si rischia di non avere a disposizione né mais e tantomeno farina.

Spesa supermercato alimenti costo aumentato scorta
Mais cereale (Pixabay) – YESLIFE.IT

In particolare, il mais è alla base di altri alimenti che dipendono proprio da questo per la loro produzione, come la Coca Cola, Pepsi e altre bevande analcoliche.

Questo perché hanno al loro interno un dolcificante estratto naturalmente proprio dal mais!

E se vi dicessimo che il cereale è contenuto anche del dentifricio? Dentro ogni barattolo si trova infatti il sorbitolo, elemento che si ottiene dalla lavorazione dell’amido di mais. Le scorte sono a rischio e si teme nei prossimi mesi che proprio questi due alimenti subiscano un rincaro di tre volte superiore il prezzo base standard.

 

EROS E MICHELLE INSIEME, IL MOTIVO. GUARDA Il VIDEO

@yeslifemagazine #erosramazzotti #michelleunziker ♬ suono originale – yeslifemagazine