Pagamenti in contanti, Giorgia Meloni ha preso una decisione inaspettata: finalmente la svolta

SELVAGGIA LUCARELLI SI SCAGLIA CONTRO ILARY BLASI. IL VIDEO NEL TG DI YESLIFE

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Acqua&Sapone conviene sempre, nel mese della prevenzione punta tutto sul sorriso: per te un OMAGGIO super

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Giovane attrice precipita nel fiume in auto e muore: fidanzato guidava senza patente

Tutto potrebbe cambiare con Giorgia Meloni, la quasi Premier sembrerebbe pronta a dare una svolta ai pagamenti in contanti che tanto hanno fatto penare milioni di italiani con il famosissimo tetto massimo imposto dai suoi predecessori.

In un primo momento fissato a 999,99 euro al mese, poi a 1.999,99 euro al mese, i famosi tetti massimi del contante sono serviti ad evitare, o parzialmente arginare, l’evasione fiscale. Pagando con carte, assegni, bonifici e simili, si ha una situazione più globale e sicura dei soldi che circolano all’interno del mercato, ora però la Meloni potrebbe dare una sterzata. Scopriamo insieme di cosa si tratta. 

La svolta di Giorgia Meloni, che fine faranno i pagamenti in contanti?

Giorgia Meloni programma
Giorgia Meloni – Facebook – YesLife.it

Pare che Giorgia Meloni, leader del partito Fratelli d’Italia, voglia appartare delle modifiche ai pagamenti in contanti, il limite, ovvero l’attuale soglia fissata a 1.999,99 euro al mese, parrebbe essere abolita o modificata in base alle disposizioni europee, ovvero innalzare tale soglia a 4.750 euro.

Il tutto quando dovrebbe avvenire? Entro il 2023, la leder deve prima insediarsi nel nuovo governo e poi apportare successivamente le modifiche, se ciò non fosse possibile, siamo certi che la soglia non scenderà al di sotto del 999,99 euro al mese.

Nel frattempo l’Italia si divide in due, c’è chi ama i contanti e chi ha imparato a farne a meno grazie all’utilizzo delle carte elettroniche inserite nel circuito dei pagamenti. In questi anni i gestori delle attività commerciali, specie le più piccole, si sono lamentati parecchio del fatto che anche un solo caffè potesse essere pagato tramite la moneta digitale.

In questo modo il guadagno è quasi vanificato visto e considerato che su ogni operazione si paga un determinato importo per l’operazione effettuata, importo che paga l’esercente. Quello che accadrà è ancora un gran mistero, ad ogni modo mancano pochi mesi per scoprirlo.