Nancy Morel mostra i lividi sul viso: “E’ doloroso ma voglio aiutare gli altri”, l’appello sui social

Sfoghi sulla pelle come macchie. Nancy Morel lotta con la patologia dal 2015 ma il suo obiettivo ora è rendere i social più inclusivi.

nancy morel si mostra con i lividi sul viso
Nancy Morel-Instagram-yeslife.it

Nancy Morel si è rassegnata. Era il 2015 quando la ragazza, all’epoca solo di 12 anni, ha avuto i primi sfoghi sulla pelle. Sono dei veri e propri lividi che appaiono sul suo giovane viso. A distanza di 7 anni dal primo episodio, Nancy Morel non è riuscita ancora a farsi diagnosticare una patologia ben definita.

Una malattia che le procura forti dolori e di cui ancora non si capiscono cause e terapie. Era al centro commerciale con la madre quando, all’epoca del primo episodio, la giovane ha cominciato a sentirsi gonfiare le labbra, come se l’avesse punta un qualche insetto.

“E’ come se fossi trafitta da centinaia di aghi”, il racconto di Nancy mette i brividi

E’ un racconto fatto di sofferenza e dolore fisico quello di Nancy Morel che per un primo momento sembrava avesse avuto una reazione al farmaco ibuprofene. Numerosi analisi, test allergologici ancora non le danno chiarezza su quegli sfoghi cutanei.

nancy morel mostra sui social i lividi da cui è afflitta
Nancy Morel-Instagram-yeslife.it

La reazione peggiore l’ha avuta nel 2021 quando una grossa macchia rossa è comparsa su tutto il viso. Costretta in casa e vergognandosi della sua condizione e della sua pelle, ha smesso di truccarsi per nascondere le macchie del viso.

Intervistata dalla rivista “The Independent” avrebbe riferito circa i tentativi di individuare una causa alla patologia e rivela un particolare relativo al giorno precedente del suo sedicesimo compleanno:

  ho smesso di provare nuove cure perché stavano influenzando la mia vita

“Voglio aiutare gli altri, sono bella anche se non rispondo agli standard di bellezza”, l’obiettivo di Nancy è rendere i social più inclusivi

Ora, costretta a rassegnarsi, la giovane Nancy ha deciso di accettare la sua condizione fisica e alza il tiro sull’obiettivo a lungo termine: rendere i social network più inclusivi.

nancy morel e quegli strani lividi sul viso, si è rassegnata
Nancy Morel-Instagram-yeslife.it

Spero di renderli uno spazio più inclusivo per tutti, vorrei far capire che apparire unici sia una cosa molto speciale.

Nancy Morel, come riporta Leggo, avrebbe riferito: “Sono bella anche se non rispondo agli standard di bellezza prescritti e voglio aiutare gli altri a non lasciare che le loro condizioni li definiscano”.

INTERVISTA A RO’HARA, il nuovo singolo che anticipa l’Ep. A YesLife: “Emotivo, fragile, potente” IL VIDEO