Anticalcare, i migliori alleati li trovi in cucina: come combatterlo senza spendere troppo

Il calcare si può combattere anche senza prodotti industriali. I migliori prodotti per la cucina utilizzati in maniera ingegnosa.

prodotti anticalcare economici
Aceto e limone (Canva) – Yeslife.it

Quando si tratta di pulizie di casa, un imperativo è sempre quello di risparmiare. I prodotti per la casa possono essere molto costosi e spesso dannosi per l’ambiente. Una cosa che non tutti sanno è che certe volte i cosiddetti “rimedi della nonna” sono efficaci quanto i prodotti industriali. Decidere di pulire la casa utilizzando prodotti naturali, dunque, non è solo una scelta vincente dal punto di vista dei risultati, ma anche un modo per preservare l’ambiente e risparmiare sulle pulizie di casa.

Vediamo dunque come preparare un anticalcare efficace, realizzato unicamente con prodotti da cucina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Costumi di Halloween fai da te: come risparmiare sul tuo outfit da paura!

Anticalcare, come risparmiare sui prodotti: ingredienti naturali

prodotti anticalcare economici
Bicarbonato (Canva) – Yeslife.it

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Patente di guida dimenticata: le sanzioni previste dalla legge

Esistono numerosi prodotti da cucina che possono essere utilizzati come anticalcare. Uno di questi è sicuramente il bicarbonato di sodio. Tale prodotto è particolarmente indicato per le pulizie di casa, ma è importante sapere che il suo utilizzo insieme all’acido citrico (succo di limone) non ne aumenta l’efficacia. Si tratta infatti di un mito molto diffuso, ma assolutamente falso. I due prodotti possono dunque essere usati per la stessa funzione, ma non vi è alcun bisogno di unirli.

Un altro prodotto molto utile è l’aceto. Questo prodotto può essere utilizzato come un vero e proprio sostituto degli spray per pulire i fornelli e altre superfici della casa. È inoltre uno dei migliori anticalcare naturali in circolazione. Può essere utilizzato anche in lavatrice, sia in aggiunta al sapone per i piatti, sia per svolgere un lavaggio a vuoto al mese, così da pulire il macchinario.

Lo stesso vale per l’acido citrico che può essere unito al sapone utilizzato nella lavastoviglie, soprattutto se l’acqua della zona in cui vi trovate è particolarmente calcarea.

anticalcare naturali
Piatti (Canva) – Yeslife.it

Un fattore da tenere in considerazione nella scelta di questi prodotti è infine il loro essere inodore. Nonostante l’aceto abbia all’apparenza un odore forte, infatti, esso svanisce molto in fretta, a differenza di quello dei comuni spray che spesso rimane sulle superfici molto a lungo.