Salute & Alimentazione La Francia vieterà la castrazione dei suini vivi e...

La Francia vieterà la castrazione dei suini vivi e la triturazione dei pulcini alla fine del 2021

-

- Advertisment -




La castrazione dei suini consente di ottenere animali più grassi, evitando al contempo il cattivo odore dei verri che il grasso di alcuni maschi può rilasciare durante la cottura. Adesso, per milioni di pulcini maschi uccisi ogni anno, asfissiati o schiacciati e per i maiali castrati vivi, l’agonia è quasi finita.

Didier Guillaume, ministro dell’Agricoltura francese, si è impegnato a vietare entro la fine del 2021 queste pratiche orribili, le quali soddisfano specifici vincoli dell’agricoltura industriale, soprattutto per motivi economici e di gusto.

Per quanto riguarda i pulcini maschi, che vengono macinati durante la posa degli allevamenti di galline perché non è redditizio dar loro da mangiare, l’obiettivo del ministro è di costringere le aziende e la ricerca a fermare tale pratica entro la fine del 2021 e trovare altre modalità. La Svizzera ha già applicato questo divieto dal 1° gennaio. La modalità di macellazione con CO2 rimane lecita.




“Contemporaneamente, alla fine del 2021 non ci sarà più la castrazione dei piccoli suini”, ha affermato il ministro. “Pubblicheremo testi normativi nelle prossime settimane che introdurranno gradualmente il divieto di pratiche così dolorose per gli animali d’allevamento, con esperti che gestiranno il dolore durante le castrazioni dei suini”.

Secondo le associazioni animaliste, tutto questo è insufficiente. In un comunicato stampa del CIWF (Associazione per la protezione degli animali), si legge che “Il vero annuncio sarebbe quello di fissare una scadenza per fermare la castrazione e consentire solo alternative, con eccezioni per alcune produzioni. La gestione del dolore è una soluzione buonista”.

Da parte sua, l’associazione L214, contraria a qualsiasi forma di allevamento e al consumo di carne, ritien che le misure annunciate “non sono ambiziose” e “che non c’è nulla sulle condizioni per la macellazione degli animali, né sul piano di uscita dall’agricoltura intensiva”.




Latest news

Registrata in Antartide la temperatura più alta di sempre: 18,3 °C

Registrata in Antartide la temperatura più alta di sempre: 18,3 °C. La lettura, presa ad Esperanza sulla punta settentrionale...

Spagna, regione delle Asturie: decapitato l’ennesimo lupo

Come ultimo attacco barbarico contro una specie che è costantemente a rischio in Spagna, i bracconieri nella regione settentrionale...

Giappone, il governo vuol scaricare nell’Oceano l’acqua contaminata di Fukushima?

Nel mese di marzo 2011 ci fu un terribile terremoto e un devastante tsunami che sconvolse il nord del...

Diversi koala uccisi e feriti dopo il disboscamento di alberi d’eucalipto

Residenti e politici australiani hanno chiesto un'indagine immediata su quello che è stato etichettato come il "massacro di koala"...
- Advertisement -

Le popolazioni di asini stanno diminuendo drasticamente in tutto il mondo

A serio rischio estinzione le popolazioni di asini in tutto il mondo. Il massacro nei loro confronti continua, con...

La bellissima Falena di Luna che vive soltanto per pochi giorni

Nel corso della storia, le farfalle sono state spesso associate a simboli di rinascita, rigenerazione e rinnovamento, e persino...

Must read

Registrata in Antartide la temperatura più alta di sempre: 18,3 °C

Registrata in Antartide la temperatura più alta di sempre:...

Spagna, regione delle Asturie: decapitato l’ennesimo lupo

Come ultimo attacco barbarico contro una specie che è...
- Advertisement -

You might also likeRELATED
Recommended to you