Quale stile scegliere per arredare il proprio salotto?

Arredare un salotto è un progetto emozionante, fondamentale per darci la possibilità di sentirci davvero a casa. Ci sono infinite opzioni in termini di stile, dal minimalismo moderno al classico shabby chic, dunque è soltanto una questione di scelte e di corretta informazione. Se siete in cerca di ispirazione, potete dare un’occhiata ai consigli qui di seguito.

Stile moderno

Lo stile moderno viene caratterizzato da linee pulite, colori neutri e forme geometriche. Se preferite questo tipo di look per il salotto, è importante provvedere all’acquisto di alcuni complementi in grado di “incastrarsi” alla perfezione. Si parla ad esempio di questi lampadari moderni per il soggiorno, con un aspetto favoloso, per via delle loro cromature e per le forme quasi futuristiche. Altri complementi adatti per un salotto in stile moderno sono i tappeti con forme geometriche, i tavoli quadrati e bassi e le opere d’arte moderna.

Look anni ’50-’60

Il look anni ’50-’60 potrebbe non essere la prima opzione della vostra lista, ma si tratta senza ombra di dubbio di una delle più particolari. Inoltre, questo stile sta tornando prepotentemente di moda, e lo si nota anche dal successo degli elettrodomestici per la cucina in stile vintage, dai frigoriferi fino ad arrivare alle planetarie e ai bollitori elettrici, passando anche per i tostapane. Si tratta di un look che pone l’accento su colori vivaci come il verde e il giallo senape, ma senza per questo rinunciare alla praticità.

Stile d’arredo eclettico

L’arredo eclettico combina trame e colori diversi, per creare uno spazio unico che risulti estroso e impossibile da imitare. Per realizzare questo stile bisogna giocare e sperimentare con forme, dimensioni, texture e toni cromatici differenti, fino a trovare la combinazione perfetta per il vostro salotto. Se vi sentite confusi, provate a partire da una tavolozza di colori, aggiungendo in seguito i complementi d’arredo e i soprammobili. Sebbene non esistano regole, ce n’è una che consigliamo di rispettare sempre: arredare con gusto, evitando scelte troppo azzardate o eccessive.

Look minimalista

Se preferite un look ordinato e privo di orpelli stilistici, che badi al sodo, allora il minimal è esattamente ciò che fa per voi. Occhio, però, a non sottovalutarlo: pur essendo minimale di nome e di fatto, questo stile è tutt’altro che noioso o spoglio. Certo, per seguire i suoi dettami bisogna eliminare qualsiasi elemento superfluo, però si otterrà un risultato elegante e raffinato, e tanto spazio in più a disposizione in salotto. Il suggerimento è di puntare su forme e linee essenziali, preferendo colori come il bianco e materiali come l’acciaio.

Stile shabby chic

Lo stile shabby chic consiste nel combinare elementi vintage con mobili moderni, ed è perfetto se si dispone di spazi piccoli ma non si vuole rinunciare ad un’atmosfera calda e accogliente. Questo stile si distingue per la sua eccezionale versatilità, e per la possibilità di spaziare con la fantasia, ad esempio accostando colori tenui come il rosa o l’azzurro a toni cromatici più accesi. Infine, lo shabby chic è ottimo anche per arredare gli spazi esterni come il giardino.