Arrestato il superboss Matteo Messina Denaro: era latitante da 30 anni

Matteo Messina Denaro, boss di Cosa Nostra latitante da quasi 30 anni, è stato arrestato dai carabinieri nelle scorse ore in una clinica di Palermo.

Di Marco Spartà

16 gennaio 2023

Palermo arrestato boss Mattia Messina Denaro
Palermo, le prime immagini dell’arresto di Mattia Messina Denaro (Ansa) – Yeslife.it

Catturato Mattia Messina Denaro: termina la fuga del boss di Cosa Nostra

Nelle scorse ore è stato arrestato dai carabinieri Matteo Messina Denaro, boss di Cosa Nostra latitante ormai da 30 anni. La cattura in una clinica di Palermo, dove il superboss si era recato per sottoporsi ad alcune terapie.

La latitanza di Messina Denaro era iniziata nell’estate del 1993 dopo le stragi di mafia e gli attentati avvenuti a Roma, Milano e Firenze. Per anni le forze dell’ordine, impegnando centinaia di uomini, hanno dato la caccia al boss che era sempre riuscito a scampare all’arresto sino a questa mattina.

Palermo, arrestato il superboss Matteo Messina Denaro: la cattura in un clinica del capoluogo

Palermo arrestato boss Mattia Messina Denaro
Uno degli identikit di Mattia Messina Denaro diffuso dalla Polizia durante la latitanza del boss (Ansa) – Yeslife.it

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

È terminata dopo quasi 30 anni la latitanza di Matteo Messina Denaro, capomafia di Castelvetrano (Trapani) condannato all’ergastolo e accusato di decine di omicidi.

Il superboss è stato individuato e catturato oggi dai carabinieri del Ros e dai colleghi del Gis, come riporta la redazione dell’Ansa, all’interno della clinica la Maddalena di Palermo, dove il boss si era recato per sottoporsi a delle terapie. Una cattura avvenuta nell’ambito dell’inchiesta coordinata dal procuratore di Palermo Maurizio de Lucia e dal procuratore aggiunto Paolo Guido.

Messina Denaro era ricercato dalle forze dell’ordine dall’estate del 1993 dopo le stragi che portarono alla morte dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e gli attentati di Milano, Firenze e Roma per le quali è stato condannato all’ergastolo. Il superboss, scrive l’Ansa, è stato accusato anche di decine di omicidi, tra i quali quello di Giuseppe Di Matteo, figlio del pentito ucciso e sciolto nell’acido dopo essere stato rapito all’età di 12 anni e tenuto per quasi due in prigionia.

In tanti si sono complimentati con le forze dell’ordine dopo la notizia della cattura. Tra questi anche il ministro della Difesa Guido Crosetto che sul proprio profilo Twitter ha scritto: “Arrestato Matteo Messina Denaro! Complimenti alle forze dell’ordine, alla magistratura, alle migliaia di persone che ogni giorno, in silenzio, lavorano per difendere la giustizia. Grazie ai ROS ed ai magistrati per il loro lavoro!”.