Dramma durante la battuta di caccia: 65enne colpito a morte da un proiettile

Questa mattina a Montecassino, in provincia di Frosinone, un 65enne è morto dopo essere stato ferito da un proiettile durante una battuta di caccia in una zona di montagna.

Di Marco Spartà

15 gennaio 2023

Montecassino cacciatore morto caccia
Cacciatore (Foto da Canva) – Yeslife.it

Tragedia sulle montagne: cacciatore perde la vita

Un uomo di 65 anni ha perso la vita nella mattinata di oggi a Montecassino (Frosinone). La vittima stava prendendo parte ad una battuta di caccia nella zona di Albaneta quando è stato raggiunto da un colpo di fucile.

Inutile il tempestivo intervento dei soccorsi sul luogo dei fatti: per il cacciatore era ormai troppo tardi. La salma si trova ora a disposizione dell’autorità giudiziaria che potrebbe stabilire l’esame autoptico. A condurre le indagini i carabinieri.

Montecassino, colpito da un proiettile durante una battuta di caccia: muore 65enne

Montecassino cacciatore morto caccia
Ambulanza (Luca Zennaro – Ansa) – Yeslife.it

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Raggiunto da un colpo d’arma da fuoco nel corso di una battuta di caccia. Ha perso così la vita Francesco Giorgio, ferroviere in pensione di 65 anni residente a Cassino. La tragedia questa mattina, domenica 15 gennaio, nella zona di Albaneta nel comune di Montecassino, in provincia di Frosinone.

L’uomo, secondo quanto riportano varie fonti locali de Il Mattino, stava prendendo parte ad una battuta di caccia al cinghiale, quando improvvisamente è stato colpito da un proiettile al petto. Non è chiaro ancora da quale fucile sia partito il colpo: da quello della stessa vittima o da quello di un altro cacciatore. Immediata la chiamata al numero unico per le emergenze.

Presso il luogo della tragedia sono arrivati in pochi minuti i vigili del fuoco ed un equipaggio del 118. I sanitari, dopo svariati tentativi di rianimazione, si sono arresi costatandone il decesso. Troppo gravi le lesioni riportate.

Montecassino cacciatore morto caccia
Carabinieri (Filippo Venezia – Ansa) – Yeslife.it

Intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Cassino che stanno svolgendo tutti gli accertamenti del caso. Da una prima ricostruzione, riferisce Il Mattino, sembra che il proiettile sia stato esploso da un compagno di caccia della vittima che credeva di sparare ad un cinghiale. A stabilirlo con precisione saranno le indagini dei militari dell’Arma. Non è escluso che l’autorità giudiziaria disponga l’autopsia sulla salma.