Curriculum vitae efficace: lo sai fare? Le dritte strategiche per non sbagliare

Curriculum vitae efficace: ti suggeriamo come comporlo per fare in modo di non essere scartato nelle selezioni. Ecco alcuni consigli pratici

Curriculum come farlo
Cv, come compilarlo (Canva) – YesLife.it

Il curriculum è il primo bigliettino da visita per presentarsi alle aziende quando si è in cerca di lavoro. È da qui che i recruiter eseguono una prima scrematura e se il tuo cv non è allettante e ben fatto, verrai subito scartato. Proprio per questo dovrai inserire le nozioni più importanti sul tuo percorso di studi e quello lavorativo enfatizzando le tue competenze ed i punti forti.

Ma come farlo in modo efficace? In questa guida di diamo alcune dritte che ti permettono di non sbagliare e di comporre un buon cv. Di certo non esite un modello universale e molto dipende dalle esperienze di ogni candidato ma anche dal tipo di azienda alla quale ci si rivolge. Oltre a questo ci sono alcuni elementi indispensabili sui quali non si può sbagliare.

Curriculum vitae efficace: come comporlo

Curriculum consigli pratici
Curriculum (Canva) – YesLife.it

La prima cosa essenziale che non può mancare in un buon curriculum sono i dati personali ed i contatti. Se non ci sono o sono errati l’azienda non riuscirà a contattarti. Anche la foto è essenziale perché dà una prima visione di te stesso. È bene sceglierne una professionale.

Altra componente indispensabile è il modo in cui il cv viene scritto: deve essere semplice, chiaro, conciso ma esaustivo senza dilungarsi in cose che i recruiter non leggeranno mai. Dovrebbe essere al massimo di due pagine. Di solito si procede per blocchi, piccoli e concisi con grande chiarezza espositiva. Come anticipato si parte dai dati anagrafici per poi passare a:

  • Esperienze formative che comprendono gli studi effettuati fino a lauree, master e dottorati e corsi di aggiornamento;
  • Esperienze professionali da elencare in modo sequenziale partendo dall’occupazione attuale o dall’ultima ricoperta fino alle più datata spiegando brevemente il ruolo che si ricoperto e le esperienze fatte;
  • Conoscenza delle lingue straniere indicando il livello;
  • Conoscenze informatiche specificando quali sono le competenze nei vari settori;
  • Interessi extra professionali includendo anche attività come gli hobbies che non sono prettamente tecnici.

Infine, un curriculum efficace deve essere sempre accompagnato da una lettera motivazionale che andrebbe modificata di volta in volta in base alla posizione per la quale ci si candida.