Coronavirus, Un Posto al Sole nel caos: la protesta degli attori

Coronavirus, Un Posto al Sole nel caos: la protesta degli attori

Anche Un Posto al Sole rischia lo stop a causa del coronavirus. Mai in questi 24 anni la soap opera più longeve della RAI ha dovuto vivere un’emergenza di questo tipo, rischiando di fermarsi a causa delle mancate riprese. D’altronde c’è difficoltà di lavorare per chiunque in questo periodo, è tutto fermo. Anche i programmi televisivi sono stati costretti a fermarsi perché i conduttori e gli ospiti non potrebbero spostarsi da una città all’altra. Per adesso sta reggendo il Grande Fratello: Alfonso Signorini infatti sta conducendo dallo studio Cologno Monzese perché non può tornare a Roma, vicino alla casa più spiata d’Italia.

“È efficace contro il virus” la fake news che manda il web nel caos –> LEGGI QUI 

Un Posto al Sole rischia lo stop per il coronavirus

Intanto a Fuorigrotta, negli studi della RAI, fino a ieri stavano continuando le riprese della soap opera napoletana. Gli attori hanno messo diverse storie su Instagram per far vedere ai fans della soap che ieri erano tutti con la mascherina. Attori, cameraman, persone dello staff. Inoltre pare che molti attori abbiano protestato rifiutandosi di girare scene di contatto fisico con altri attori. Per questo motivo, dopo il decreto, sul set le scene sono state girate con gli attori a distanza di un metro l’uno dall’altro. Purtroppo, però, le riprese rischiano lo stop dopo le ultime comunicazioni da parte di Conte: si rischia dunque di non poter girare per diverso tempo, e questo causerebbe un danno non indifferente alla soap che va in onda tutte le sere da un quarto di secolo. Attendiamo dunque nuove notizie da parte dello staff della soap e magari anche degli attori, che saranno stesso loro a comunicarci cosa succederà prossimamente a Palazzo Palladini. Dopo tutto questo tempo, potrebbe rischiare di non andare in onda per diverso tempo.

Coronavirus come usare mascherina attenzione
Mascherina Coronavirus (Getty Images)