Covid-19 Italia, Conte: “Firmato un decreto per girare 4,3 miliardi ai comuni”

Covid-19 Italia, il premier Giuseppe Conte ha rilasciato un nuovo messaggio in diretta per la Nazione.

Giuseppe Conte
Il premier Giuseppe Conte (Getty Images)

L’Italia continua ad affrontare l’emergenza coronavirus. Nel nostro paese il Covid-19 ha già causato 10.023 morti. Stando all’ultimo bollettino della protezione civile, i casi positivi hanno raggiunto le 70.065 unità. L’Italia è in piena emergenza non solo dal punto di vista sanitario, ma anche da quello economico. Per contrastare la diffusione del virus, infatti, il governo è stato costretto ad emanare un decreto per vietare gli spostamenti e per chiudere tantissime attività e fabbriche. In questo scenario drammatico, il Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte ha rilasciato alcune dichiarazioni da Palazzo Chigi per annunciare le nuove misure da adottare per combattere l’emergenza.

POTRESTI LEGGERE ANCHE –> Covid-19, tensioni tra Conte e Merkel al vertice Ue: il retroscena 

Covid-19 Italia, le parole di Giuseppe Conte

Giuseppe Conte, direttamente da Palazzo Chigi, ha parlato in conferenza stampa spiegano le misure da adottare per contrastare l’emergenza. “Ho appena firmato un dpcm che dispone di 4,3 miliardi a valere sul fondo di solidarietà dei Comuni. Con ordinanza della protezione civile aggiungiamo a questo fondo 400 milioni, un ulteriore anticipo che destiniamo ai comuni col vincolo di destinarlo alle persone che non hanno i soldi per la spesa. Nasceranno quindi buoni spesa ed erogazioni di generi alimentari”. Il premier ha anche rivelato i dettagli del vertice andato in scena nella giornata di ieri con i leader dei paesi dell’Unione Europea. Conte ha confermato di aver fatto una proposta all’eurogruppo e che lotterà fino alla fine per trovare la giusta soluzione europea.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Covid-19, la virologa Elisa Vincenzi: “Aprile sarà un altro mese difficile”

Sondaggio sullo scenario politico
Giuseppe Conte (Getty Images)

Giuseppe Conte, quindi, ha confermato le misure straordinarie atte a non lasciare nessuno abbandonato a se stesso. Il governo italiano sta lavorando anche per far ripartire alcune attività nel corso delle prossime settimane.