Carabinieri arrestati a Piacenza, una trans accusa: “Minacciata più volte”

All’interno dell’inchiesta che vede indagati e arrestati alcuni carabinieri della Stazione Levante di Piacenza, emerge la testimonianza di una trans brasiliana

Carabinieri arrestati Piacenza trans accusa
(foto dal web)

Una trans brasiliana, presente da tempo a Piacenza, che ha chiesto di essere chiamata Francesca ha presentato una richiesta ai magistrati nell’ambito dell’inchiesta Odysseus sullo spaccio di droga, i pestaggi e le torture che vede indagati e arrestati alcuni carabinieri. L’ha presentata attraverso il suo legale Elena Concarotti per essere ascoltata come persona offesa.

Sarebbe stata minacciata dal maresciallo Marco Orlando, il comandante della Stazione Levante dei carabinieri di Piacenza. “Se non collabori, se non mi dai lavoro, in un modo o nell’altro ti frego e rimando in Brasile“. Questo avrebbe affermato più volte nei confronti della transessuale.

LEGGI ANCHE —> Carabinieri Piacenza, le intercettazioni. Montella s’incastra da solo