Lavoro: tutte le novità contenute nel Decreto di agosto

Il decreto di agosto contiene varie disposizioni sul lavoro: da quelle sul blocco dei licenziamenti, agli sgravi sui contributi, ai contratti.

Lavoro: tutte le novità contenute nel Decreto di agosto
Ufficio (foto Pixabay)

Il c.d. “pacchetto” sul lavoro contenuto nel decreto di agosto (ancora in bozza) contiene varie disposizioni fondamentali per la ripresa post Covid.
Ha un costo di circa 12 miliardi di euro.

In primis sui licenziamenti: il blocco o divieto che sarebbe scaduto il 17 agosto è stato prorogato anche se è stato introdotto un meccanismo di compromesso.

Infatti, da un lato sono state previste ulteriori 18 settimane di Cassa Integrazione Guadagni fruibili tra il 13 luglio e il 31 dicembre 2020 con la precisazione che se le prime 9 settimane sono coperte dallo Stato, le ulteriori 9 settimane sono in parte a carico del datore.

I datori che invece cesseranno definitivamente l’attività e non usufruiranno della Cassa integrazione guadagni potranno licenziare.
Inoltre, saranno legittimi anche i licenziamenti che avverranno in base ad un accordo collettivo aziendale, stipulato dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative a livello nazionale, di incentivo alla risoluzione del rapporto di lavoro.
Infine, saranno legittimi anche i licenziamenti intimati in caso di fallimento a meno che non sia previsto l’esercizio provvisorio dell’impresa.

Potrebbe interessarti anche —> Licenziamenti: nodo sciolto secondo il Ministro Gualtieri

Gli sgravi contributivi e le altre norme sul lavoro

Lavoro: tutte le novità contenute nel Decreto di agosto
Lavoratori (foto Pixabay)

I datori di lavoro privati che non richiederanno i nuovi trattamenti pur avendo fruito, nei mesi di maggio e giugno 2020, dei trattamenti di integrazione salariale, avranno diritto all’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a loro carico.

Di nuovo la disposizione va di pari passo con il divieto di licenziamento.

Altri sgravi previsti nella bozza del decreto di agosto sono quelli previsti per i datori che assumeranno a tempo indeterminato, a prescindere dall’età.

Le assunzioni devono avvenire entro il 31 dicembre 2020 (con esclusione del settore agricolo) e l’incentivo è riconosciuto anche qualora si trasformi un contratto di lavoro subordinato a tempo determinato in contratto di lavoro a tempo indeterminato successivamente alla data di entrata in vigore del decreto.

Leggi anche —> Bonus Pc e internet 2020: le cifre e come ottenerlo

Lavoro: tutte le novità contenute nel Decreto di agosto
Lavoro (foto Pixabay)

Tra le altre disposizioni interessanti: lo stop alle causali dei contratti a temo determinato è stato prorogato fino a dicembre; la Naspi e la Dis-coll sono prorogate di ulteriori due mesi; sarà introdotto uno sgravio del 30% dei contributi pensionistici per il Sud.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.