Pasta a colazione fa perdere peso, le star la consigliano

Le star consigliano una dieta tutta da scoprire. Pasta a colazione fa perdere 10 kg in un mese, provare per credere…

fusilli (pixabay)

Chiunque è a dieta o almeno ci prova. Gli italiani tendono a seguire un regime alimentare corretto, senza però perdere il piacere di una cena o di un pranzo fuori. Ma qual è il giusto stile di vita? E’ risaputo che per un’alimentazione sana la frutta e la verdura sono alla base, e se arrivasse la pasta a stravolgere tutti quei canoni che tutti conosciamo? Proprio così, sembra che tra le star stia girando una nuova dieta che prevede la pasta a colazione. Pensate, qualcuno avrebbe perso 10 kg con un mese. Capiamo meglio di cosa si tratta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Karina Cascella in un abito con scollo profondissimo sul lato A, che spettacolo-FOTO

Pasta a colazione, la dieta delle star

pasta al pesto (pixabay)

La dieta della pasta a colazione sta creando molte discussioni sul web. A proporla è un farmacista e dietologo, si chiama Alberico Lemme. Di cosa si tratta? Si fonda su dei principi che non tutti definirebbero equilibrati. Infatti, oltre alla colazione con degli spaghetti al sugo, invece di fette biscottate e marmellata, questo piano alimentare prevede delle scelte fuori dal normale. Non è previsto nessun conteggio di calorie ma quello dell’indice glicemico degli alimenti. Si possono mangiare carne, pesce, aglio, limone, timo e cipolla e tanto altro ancora. Per l’esperto bisognerà fare attenzione allo zucchero che insieme al latte, dolcificante, latte frutta e verdura sono vietati.  

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Francesca Musci, da “Matrimonio a prima vista” alla inaspettata scelta del marito

spaghetti (pixabay)

L’Ordine dei Medici di Roma ha preso immediatamente le distanze da questo regime alimentare, così come tanti altri esperti.  Il piano ideato da Lemme potrebbe scaturire conseguenze gravi all’organismo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter