Revenge Porn, donna vittima di estorsione: “Se non fai sesso con me…”

Revenge Porn, una donna di 32 anni ha denunciato il ricatto sessuale di cui è rimasta vittima: l’estorsore, in possesso di alcune foto hard, le chiedeva di fare sesso con lui

Ricatto sessuale
Ricatto sessuale (Getty Images)

Ennesimo caso di “revenge porn” nel comune di Colleferro. Un 38enne, fingendosi un famoso attore hard, era riuscito a farsi inviare dalla vittima adescata delle foto “piccanti”. Tuttavia, una volta in possesso di questi materiali, avrebbe iniziato a ricattarla.
A denunciare il tutto è stata la 32enne, la quale ha permesso alla polizia di catturare l’estorsore, organizzando un incontro.
L’uomo, pur di ottenere delle prestazioni sessuali, l’aveva minacciata di mostrare le foto incriminate direttamente al marito.

LEGGI ANCHE> Il PC dell’Orrore: uomo arrestato per pedopornografia online a Catania

“Sei non fai sesso con me…”: il ricatto sessuale di un 38enne

Revenge porn
Revenge porn (Getty Images)

L’uomo, originario di Frosinone, ha approcciato la vittima tramite i social. Dopo una conoscenza di appena quindici giorni, il 38enne l’avrebbe spinta ad inviargli delle immagini in cui la donna si mostrava completamente nuda. L’estorsore, che ha finto di essere un famoso attore porno, ha in seguito iniziato a ricattarla.

Se non fai sesso con me farò vedere le foto a tuo marito“: questa la richiesta meschina da parte dell’uomo. La 32enne, tuttavia, non si è lasciata spaventare dalle sue minacce. Recatasi al commissariato, ha denunciato il tutto, consentendo agli agenti di bloccare il suo estorsore.

Dopo aver raccolto alcune informazioni sull’uomo – tramite i contatti telefonici esibiti dalla donna -, gli agenti l’hanno coinvolta nella programmazione di un incontro. Il finto attore si è presentato all’appuntamento con la vittima, in un parcheggio di Colleferro. Munita di un registratore, la donna ha permesso agli agenti di vagliare quanto da lei subito fino a quel momento.

LEGGI ANCHE> Pedopornografia online, smantellata rete globale di pedofili

Droga
Droga (Getty Images)

Il 38enne, infatti, ha iniziato a ricattarla proprio come aveva fatto al telefono, promettendole che avrebbe cancellato le foto solo dopo aver ricevuto le prestazioni sessuali richieste. Gli agenti, a quel punto, sono intervenuti bloccando l’estorsore, il quale era in possesso anche di una piccola quantità di hashish.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.