Covid-19, il bollettino del 26 luglio: 3.117 nuovi casi e 22 decessi

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi lunedì 26 luglio, ha comunicato i numeri dell’epidemia da Covid-19 in Italia tramite bollettino.

Bollettino coronavirus mappa regione
(Ministero della Salute)

Appena pubblicato il consueto aggiornamento sull’epidemia da Covid-19 nel nostro Paese. Stando al bollettino del Ministero della Salute, i casi di contagio complessivi sono saliti a 4.320.530, ossia 3.117 unità in più di ieri. In crescita anche i soggetti attualmente positivi che ad oggi ammontano a 68.236 (+1.979), così come i pazienti in terapia intensiva:182 in totale e 4 in più di ieri. I guariti dall’inizio dell’emergenza sono 4.124.323 con un incremento rispetto a ieri di 1.114 unità. Continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime in Italia con 22 decessi registrati nelle ultime 24 ore che hanno portato il totale a 127.971.

La Regione Abruzzo, si legge nelle note, ha eliminato 1 caso, in quanto già segnalato da altra regione. La Calabria segnala che i 9 decessi comunicati in data odierna sono relativi a periodi pregressi e rettifica il dato comunicato ieri relativo alle “persone testate” pari a 895043 (e non 895403). Il Friuli Venezia Giulia ha sottratto 1 caso dal totale, in quanto positivo al test antigenico ma non confermato da test molecolare. La Regione Lazio specifica che i 2 decessi comunicati in data odierna si riferiscono ai mesi di aprile e maggio. Infine, il Veneto comunica che alcuni casi confermati da test antigenico, essendo stati successivamente confermati da test molecolare, sono stati riclassificati tra quest’ultimi.

Covid-19, bollettino: i numeri in Italia di domenica 25 luglio

Il Ministero ha diffuso ieri il bollettino sull’epidemia da Covid-19 in Italia. Stando all’aggiornamento, le persone risultate positive al virus dall’inizio dell’emergenza erano 4.317.415.

Coronavirus
(Getty Images)

Salivano anche i soggetti attualmente positivi  66.257 ed i ricoveri in terapia intensiva:178 in totale. Le persone guarite erano 4.123.209. Nelle ultime 24 ore si aggravava il bilancio dei decessi che raggiungeva il totale di 127.949.

La Regione Friuli Venezia Giulia, si leggeva nelle note, segnalava di aver sottratto 1 caso dai positivi a seguito di un test antigenico non confermato dal successivo tampone molecolare.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 25 luglio: 4.743 nuovi casi e 7 vittime

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di sabato 24 luglio

Il Ministero della Salute ha pubblicato sabato il bollettino con i dati relativi all’epidemia da Covid-19 diffusasi in Italia. Stando alla tabella sanitaria, i casi di contagio erano saliti a 4.312.673. Saliva anche il dato dei soggetti attualmente positivi che risultavano essere 62.523. In aumento, dopo giorni di stabilità, i ricoveri in terapia intensiva: 172 in totale. Le persone guarite dall’inizio dell’emergenza erano 4.122.208. Purtroppo il bilancio delle vittime saliva a 127.942.

La Regione Friuli Venezia Giulia, si leggeva nelle note, comunicava che dal totale dei casi positivi erano stati eliminati 2 casi corrispondenti a 1 test antigenico non confermato dal successivo tampone molecolare e a 1 test positivo rimosso dopo revisione del caso.

Green Pass, pronta l’app per i controlli: cosa dovranno fare i gestori

Dal 6 agosto per poter accedere a determinate attività bisognerà essere in possesso del Green Pass. Ad effettuare i controlli dovranno essere proprio i gestori. Ma come? Attraverso un’app la cui progettazione è stata ultimata e già risulta scaricabile. Si chiama VerificaC19, ed è gratuita. Basterà. Dopo averla aperta, cliccare su “avvia scansione” ed inquadrare il QR code dell’utente. Se apparirà un flag verde con nome e cognome il cliente dovrà esibire la sua carta d’identità. Se invece l’esito è rosso, il codice non è valido.

Covid-19 la situazione in Iran ed Indonesia preoccupa

In Iran si è raggiunto oggi un nuovo record di casi: oltre 30mila i contagi in sole 24 ore. I decessi purtroppo sono stati 322. In Indonesia, invece, la variante Delta starebbe mietendo numerose vittime, soprattutto fra i bambini: in molti sono i soggetti colpiti di età inferiore ai 5 anni. Un quadro disastroso che secondo la comunità scientifica sarebbe causato dalle precarie condizioni di salute e dal basso tasso di vaccinazioni.

Francia, Macron e vaccini: superate 40 milioni di somministrazioni

La tanto criticata politica di Macron in Francia sul Green Pass, starebbe dando i propri frutti. Rendere il documento obbligatorio per poter accedere a determinati servizi, aveva sollevato numerose manifestazioni di piazza. Ma adesso, dati alla mano, il presidente d’oltralpe può dire di aver attivato una strategia vincente. Stamane attraverso un Tweet ha reso noto che oltre 40 milioni di persone hanno ricevuto una prima dose. Il che significa che ad essere coperta è il “60% della popolazione (+ 4 milioni in quindici giorni)”.

Francesco Paolo Figliuolo: “Contrari al vaccino? L’Italia è un Paese libero”

Il generale Francesco Paolo Figliulo, commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, è stato intervistato in merito alla campagna vaccinale. In particolare, riporta Fanpage, è stato chiesto il suo parere in ordine a chi ha deciso di non vaccinarsi. Più che democratica la sua risposta: “Giusto che ci siano anche i contrari, l’Italia è un Paese libero”. La sua dichiarazione giunge all’esito della visita dell’hub vaccinale di Torino della Lavazza.


Dinnanzi alla struttura una decina di manifestanti che dopo aver letto alcuni articoli della Costituzione e non essere riusciti ad avvicinarsi al Commissario, avrebbero iniziato a gridare “Norimberga”.