“È tutto ridicolo”, Barbara D’Urso mortificata. A “Pomeriggio 5” cala il gelo dopo queste parole

Barbara D’Urso è rimasta di sasso durante la puntata odierna di “Pomeriggio 5”: le parole che hanno pietrificato la conduttrice

pomeriggio 5
Barbara D’Urso (foto da Instagram)

Durante il secondo blocco di “Pomeriggio 5“, Barbara D’Urso ha invitato i suoi analisti a soffermarsi su un tema più che caldo: l’ordinanza emanata dal sindaco di Terni Leonardo Latini. Il primo cittadino ha infatti espressamente vietato di indossare “un abbigliamento indecoroso o indecente in determinati luoghi della città“.

Il sindaco, in collegamento con la trasmissione, ha chiarito che lo scopo del provvedimento è semplicemente quello di limitare l’insorgenza di fenomeni di prostituzione. Gli opinionisti della D’Urso, sconvolti dal bigottismo dell’ordinanza, si sono immediatamente scagliati contro il diretto interessato: anche la presentatrice è rimasta di sasso.

NON PERDERTI ANCHE —> Emma senza freni sui social: body esplosivo e davanzale di fuori – FOTO

Barbara D’Urso mortificata. A “Pomeriggio 5” è improvvisamente calato il gelo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pomeriggio5 (@pomeriggio5tv)

NON PERDERTI ANCHE —> “Uomini e Donne”, Maria De Filippi non regge il colpo: “Mai successo nella storia del programma”

Gli analisti di Barbara D’Urso si sono ferocemente scagliati contro il sindaco di Terni, e contro il provvedimento da molti etichettato come “inattuale e inappropriato“. Rosanna Cancellieri, per nulla d’accordo con l’immagine della donna proposta dalla suddetta ordinanza, si è lamentata con queste parole: “Mi sembra tutto molto ridicolo. Il problema non è come vanno vestite le donne!“.

La D’Urso, mortificata dalla veemenza della giornalista, ha permesso all’ospite di replicare, non mancando di incalzarlo con una serie di domande: “Posso condividere quello che è lo scopo, ma lei cosa intende per indecoroso?“. Leonardo Latini, punto sul vivo, ha cercato di spiegare agli ospiti di “Pomeriggio 5” la reale natura della sua ordinanza.

Il problema non saranno mai le minigonne o le magliette scollate” – ha replicato l’ospite, cercando di sovrastare le voci che continuavano ad attaccarlo. “Il provvedimento è stato fatto per tutelare certe persone e per andare a restringere il fenomeno della prostituzione“: questo il resoconto del primo cittadino, che si è mostrato fermamente convinto delle posizioni assunte.

pomeriggio 5
Pomeriggio 5 (foto da Instagram)

Gli analisti, compresa la D’Urso, hanno però continuato a manifestare le loro perplessità. Una simile ordinanza, a dispetto delle intenzioni, potrebbe seriamente arrivare a limitare la libertà personale, specie per quanto riguarda le donne.