Acqua di rubinetto e tumore: correlazione con oltre 100mila casi

 

Secondo uno studio, condotto alcuni mesi fa, gli agenti chimici contenuti all’interno dell’acqua di rubinetto potrebbero essere la causa di centinaia di casi di tumore.

Acqua
(Getty Images)

Nel settembre scorso è stato pubblicato uno studio condotto dallo scienziato Sydney Evans in merito al possibile legame che può esserci tra il tumore e l’acqua di rubinetto. Nel dettaglio, l’analisi si è focalizzata sui 22 agenti chimici cancerogeni presenti nell’acqua di rubinetto e la loro correlazione con l’insorgenza del cancro. I risultati hanno mostrato che l’acqua del rubinetto sarebbe la causa di oltre 100mila casi di tumore.

Stati Uniti, lo studio: gli agenti chimici nell’acqua di rubinetto potrebbero essere la causa di oltre 100mila casi di tumore

Lo studioso Sydney Evans e la sua equipe ha condotto un’analisi focalizzandosi sulla correlazione tra i casi di tumore e l’assunzione di acqua di rubinetto. All’interno di quest’ultima è stato riscontrato un mix di agenti chimici. Lo studio, riporta Fanpage, è stato intitolato “Cumulative risk analysis of carcinogenic contaminants in United States drinking water” e pubblicato su Heliyon nei mesi scorsi. Nel dettaglio, gli studiosi hanno analizzato l’acqua di ben 48.363 comunità negli Stati Uniti scoprendo che al suo interno sarebbero presenti agenti chimici cancerogeni. Questi sarebbero 22 e potrebbero causare l’insorgenza della grave malattia. Tra gli agenti più pericolosi individuati dai ricercatori vi sono: l’arsenico, i sottoprodotti di disinfezione, ed elementi radioattivi come uranio e radio.

In molti, dunque, si chiedono il perché le autorità governative non siano intervenute per cercare di arginare il problema. In merito Evans ha spiegato: “L’acqua potabile -riporta Fanpage- contiene miscele complesse di contaminanti, ma le agenzie governative attualmente valutano i rischi per la salute degli inquinanti delle acque di rubinetto uno per uno. “Nel mondo reale -prosegue l’esperto- le persone sono esposte a combinazioni di sostanze chimiche, quindi è importante che iniziamo a valutare gli impatti sulla salute osservando gli effetti combinati di più inquinanti”. Come precisa Fanpage, lo studio è basato su campioni raccolti negli Usa e non conferma con certezza il nesso tra tumore e agenti chimici. Gli esperti, però, hanno consigliato un filtro che depura l’acqua e riduce i contaminanti al suo interno.

Leggi anche —> Scongelare la carne potrebbe essere pericoloso per la salute: il metodo più sicuro

Laboratorio
(Getty Images)