A 10 anni violenta l’amica di 13 e lei rimane incinta

neonata
Foto dal web

Incredibile fatto di cronaca avvenuto in Russia lo scorso mese. Rimane incinta a 13 anni; l’amico di soli 10 l’ha violentata

Una storia sconcertante con una bambina incinta nonostante sia solo adolescente arriva dalla Russia. La protagonista di questa vicenda si chiama Daria e a 13 anni soltanto. Lei aspetta un bambino per sua stessa e consapevole decisione. Il tutto dopo avere avuto un rapporto con un altro ragazzino, addirittura più piccolo. Quest’ultimo si chiama Ivan e di anni ne ha 10. Gli adolescenti vivono a Zheleznogorsk, nella regione di Krasnoyarsk Krai, situata nella parte centrale della Russia. Ospiti di una trasmissione televisiva locale, Daria e Ivan non hanno nascosto il loro amore. Si sono conosciuti un anno fa ed è stato subito colpo di fulmine. Dalle passeggiate insieme mano nella mano si è passati ai baci. E poi ad altro, complice l’assenza della madre di lei da casa, di pomeriggio. Ora la bambina incinta ha fatto sapere di avere intenzione di volere proseguire con la gravidanza

Rimane incinta a 13 anni: la ricostruzione

La scoperta è avvenuta a seguito di test che proprio la mamma di lei ha voluto far eseguire. Sua figlia aveva accusato dei malori continui per giorni, con una nausea continua. Ma sorge un inatteso colpo di scena: una esperta urologa ha esaminato il seme del ragazzino presunto padre. E ha detto chiaramente che non sono ancora presenti gli spermatozoi. Questo quindi sembra nascondere qualcosa di molto più preoccupante. Si ritiene che la storia possa essere tutta una copertura per nascondere un orribile caso di pedofilia con tanto di violenza carnale. Sulla vicenda stanno indagando anche le forze dell’ordine locali. Nel frattempo, la polizia locale ha rilasciato il seguente comunicato: “Il 13 gennaio 2020 abbiamo ha ricevuto informazioni dai medici dell’istituto sanitario statale Budget KB 51 della città di Zheleznogorsk sul fatto che una studentessa di 13 anni era rimasta incinta. Il comitato investigativo della Federazione Russa per il Territorio di Krasnoyarsk e la Repubblica di Khakassia hanno avviato un’indagine e prenderanno una decisione”.

Bambina violenza
(Pixabay)

Leggi anche > Brutale femminicidio