Coronavirus, la decisione del sindaco di Milano

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha disposto la chiusura delle scuole per una settimana a partire dal 24 febbraio.

Coronavirus
(Getty Images)

Le scuole di Milano rimarranno chiuse per una settimana a far data da lunedì 24 febbraio. Questa la decisione assunta dal sindaco della metropoli lombarda Giuseppe Sala. Facendo il punto della situazione nel corso di un briefing in Prefettura, il Primo Cittadino di Milano ha altresì affermato che chiederà al Presidente della Regione, Attilio Fontana, di allargare gli interventi anche a tutti i comuni della città metropolitana.

Leggi anche —> Coronavirus, il drammatico racconto: “Questa è solo la punta dell’iceberg”

Chiuse le scuole di Milano: la decisione del Sindaco Giuseppe Sala

Un intervento immediato ed efficace quello richiesto dal sindaco di Milano Giuseppe Sala al Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.  Lontano dal voler scatenare una psicosi, riporta la redazione di MilanoToday, dopo aver disposto la chiusura delle scuole meneghine, ha chiesto un intervento ulteriore. Estendere il provvedimento a tutti i comuni della città metropolitana. Un avallo che per il sindaco sembrerebbe essere scontato, considerati i casi sino ad ora registrati.

Alcune scuole sono già chiuse per carnevale, riteniamo più prudente chiudere da lunedì. La chiusura è per una settimana, ritengo e spero sia sufficiente” questo quanto affermato dal Primo cittadino Sala, riporta la redazione di MilanoToday. Il Sindaco ha proseguito dicendo: “Non immagino una città blindata in cui non succede più nulla, in cui gli eventi vengono annullati però quelli che sono rinviabili magari sarà anche il buon senso che ce li fa rinviare – riferisce MilanoToday -. Valuteremo comportamenti di uffici comunali, cercheremo di dare applicazione a quello che ha deciso il consiglio dei ministri“.

Ferme le partite di Serie A che si sarebbero dovute tenere in territorio lombardo, come InterSampdoria. Ma stop anche per Verona-Cagliari, Atalanta-Sassuolo e Torino-Parma. Sospese lezioni e sessioni d’esame negli atenei della .

Coronavirus, gli uffici resteranno aperti

Aperti, invece, resteranno gli uffici pubblici, come confermato dal Prefetto Renato Saccone. L’invito rivolto ai cittadini, però, è sempre quello di evitare luoghi affollati. Le Istituzioni confidano nel buon senso e sperano che tutti saranno in grado di attenersi al protocollo di sicurezza e prevenzione. Intanto e purtroppo i numeri dei contagi in Italia continuano a salire: i casi sono giunti a 120. Le morti ad oggi sono 2, entrambe le vittime erano ultrasettantenni.

Leggi anche —> Coronavirus, come si è realmente diffuso in Italia il 2019-nCoV

Attilio Fontana
Il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana (Getty Images)