Coronavirus, Carlo Verdone da ipocondriaco doc rivela: “Sono fiducioso”

Coronavirus, Carlo Verdone da “ipocondriaco doc” rivela: “Sono fiducioso”

Carlo Verdone è sicuramente uno degli attori italiani più amati di sempre. Il suo forte senso dell’umorismo ha conquistato tutti fin da subito, e negli anni ha recitato in numerosi film che lo hanno reso celebre e che lo hanno reso sicuramente indimenticabile. Durante la giornata di ieri è stato ospite di Mara Venier a Domenica In e, come tutti gli ospiti, ha avuto modo di parlare della sua vita. Ha raccontato anche della storia d’amore che lega sua sorella Silvia e Christian De Sica. Per chi non lo sapesse, Carlo e Christian erano molto amici quando Christian si è innamorato di Silvia. Carlo ha rivelato che all’inizio i loro genitori erano molto preoccupati, e anche lui. Ma alla fine le cose sono decisamente andate per il meglio: Christian e Silvia, infatti, sono una coppia solidissima.

Laura Chiatti fa ironia sul virus cinese: scoppia la polemica –> LEGGI QUI

Negli ultimi giorni si è dilagato il panico a causa del coronavirus e, Mara, ha approfittato per chiedere un parere all’attore. Carlo non ha mai nascosto di essere fortemente ipocondriaco. Spesso, infatti, ha parlato della sua vita da malato immaginario. In questo caso Mara si aspettava di trovarsi davanti un Verdone completamente nel panico, invece ci ha spiazzati tutti. “Siamo nelle mani dei medici, virologi e infettivologi. Comunque dobbiamo essere fiduciosi, sono sicuro che l’emergenza rientrerà e che presto avremo anche un vaccino. Le notizie che arrivano dall’Australia sono positive”. Si riferisce ad un vaccino che stanno sviluppando alcuni ricercatori dell’università del Queensland, che avrebbe superato un primo test preliminare. L’attore in questo modo ha voluto anche mandare un messaggio: l’informazione è importante. Bisogna cercare le notizie e soprattutto trovare conforto nelle buone notizie come queste che, in questo caso, arrivano dall’estero.

Coronavirus
(Getty Images)