Paraguay, arrestato l’ex calciatore brasiliano Ronaldinho

La polizia paraguayana ha arrestato l’ex calciatore di Barcellona e Milan Ronaldinho insieme al fratello perché in possesso di un passaporto falso.

Ronaldinho
Ronaldinho (Getty Images)

Arrestato in Paraguay l’ex calciatore brasiliano Ronaldinho insieme a suo fratello e agente Roberto de Assis. Come riferito dal Ministro dell’Interno paraguayano e riportato dalla redazione di Tgcom24, la polizia ha fermato l’ex fantasista di Barcellona e Milan ed il fratello in possesso di un passaporto falso. Ronaldinho è stato raggiunto dalla polizia locale presso il Resort Yacht & Golf Club Paraguayo di Asuncion, dove avrebbe dovuto presentare un programma di assistenza sanitaria gratuita per bambini. Le autorità brasiliane avevano confiscato il passaporto all’ex pallone d’Oro nel 2018 per reati ambientali provocati nel lago Guaiba, a Porto Alegre.

Leggi anche —> Coronavirus, Benitez ed Hamsik in quarantena: “Mai vissuto nulla di simile”