Coronavirus Italia, lo sconcertante gesto di un ragazzo: denunciato

Un ragazzo di Caserta, in barba alle norme contro la diffusione del contagio di coronavirus, si è ripreso mentre sputava sulla frutta di un supermercato di Caserta. Il ragazzo è stato denunciato.

Polizia
Polizia (Getty Images)

Crescono gli episodi di persone che violano le misure imposte dai decreti governativi per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Persone che escono di casa senza un impellente bisogno per fare una passeggiata o solamente per il gusto del non rispetto delle regole. C’è anche chi cerca di superarsi in un’insensata gara contro il buon senso per poi ricevere consensi sul web, come il ragazzo di 25 anni casertano denunciato per il reato di procurato allarme e inosservanza ai provvedimenti dell’autorità. Il 25enne, secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, dopo essersi recato in un supermercato avrebbe sputato sulla frutta in esposizione.  L’autore avrebbe anche filmato il gesto per poi pubblicare sui social il video, divenuto virale.

Leggi anche —> Coronavirus, il folle gesto di un uomo in attesa del tampone

Coronavirus | Caserta, giovane si filma mentre sputa sulla frutta esposta in un supermercato: denunciato per procurato allarme e inosservanza ai provvedimenti dell’autorità

Mentre sui social circola il video dei camion dell’esercito che trasportano le bare delle persone decedute da Bergamo verso i forni crematori di altre Regioni, poiché al cimitero non vi è più posto, è divenuto virale un altro filmato. Questo ritrae un giovane che entra in un supermercato ed, una volta spostata la mascherina, sputa sulla frutta messa in esposizione, mentre appare la scritta in sovraimpressione “Infettiamo”. Un gesto incommentabile ed incomprensibile mentre l’Italia è in piena emergenza coronavirus. La Polizia di Stato, come riporta l’Huffington Post, ha rintracciato l’autore del gesto, un 25enne casertano che è stato denunciato per procurato allarme e inosservanza ai provvedimenti dell’autorità.

A segnalare agli investigatori il filmato, pubblicato su Instagram e arrivato anche su altri social, sono stati diversi utenti. Gli agenti dopo aver rintracciato l’autore, lo hanno raggiunto nella sua abitazione e lo hanno accompagnato presso la Questura di Caserta per la denuncia. Al giovane la polizia, come scrive l’Huffington Post, ha sequestrato il cellulare. L’episodio è stato commentato dal consigliere regionale della Campania Francesco Emilio Borrelli che ha affermato:  “L’imbecillità sta raggiungendo limiti mai neanche pensati prima, il cattivo utilizzo dei social e la mania di voler essere protagonisti sta aiutando in tal senso”.

Leggi anche —> Coronavirus Roma, denunciati professori di una scuola per festa in giardino

Polizia
(Getty Images)