Il Coronavirus uccide anche i ragazzi | c’è la vittima più giovane in Italia

Coronavirus vittima più giovane in Italia nel Lazio: era un ragazzo che lavorava in un call center e stava in terapia intensiva. Ricostruiti i suoi viaggi.

Coronavirus vittima più giovane
Coronavirus vittima più giovane in Italia FOTO Miguel Medina per Getty Images

Arriva dal Lazio una notizia che riferisce, in merito al Coronavirus, della vittima più giovane in Italia. Un aggiornamento che crea forte preoccupazione in merito a quella che è la situazione Covid-19 Italia. Riguarda la morte di un uomo di 34, il cui decesso viene imputato alle complicazioni che il Coronavirus comporta. Si chiamava Emanuele Renzi, era ogirinario di Cave, in provincia di Roma, ma da tempo viveva nella Capitale.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, è morta Jessica, la mamma di 43 anni

La scomparsa del giovane ha avuto luogo al Policlinico di Tor Vergata. Si trovava ricoverato in terapia intensiva ma nonostante ciò, il suo quadro clinico non è mai migliorato, fino anzi a compromettersi in maniera irreversibile. Nei prossimi giorni verrà disposto un esame autoptico allo scopo di accertare con piena sicurezza le cause della morte. L’unità di Crisi Covid-19 Italia della Regione Lazio ha diramato un comunicato nel quale parla dell’accaduto.

LEGGI ANCHE –> Covid-19, Presidente di Confindustria: “Vi dico quanti soldi perderemo ogni mese”

Coronavirus vittima più giovane, il ragazzo era stato in Spagna ad inizio marzo

“In merito al decesso del ragazzo di 34 anni al Policlinico di Tor Vergata da prime notizie acquisite dall’indagine epidemiologica svolta dal servizio di prevenzione della Asl Roma 2 emerge che il ragazzo, che lavorava in un call center, era stato a Barcellona dal 6 all’8 marzo e il 9 marzo è stato il suo ultimo giorno di lavoro. Lo stesso poi si era posto in auto isolamento. Ha mostrato i primi sintomi di febbre il giorno 11 e il 16 è stato trasferito, su indicazione del suo medico, in ambulanza e ricoverato al Policlinico di Tor Vergata dove entrava in terapia intensiva”.

“Oggi (ieri, n.d.r.) l’avvenuto decesso con la disposizione di un esame autoptico per chiarire le cause della morte. Il giorno 23 marzo verrà svolto un sopralluogo da parte dei servizi di prevenzione della Asl Roma 2 presso il call center de lavorava il giovane e ci sarà una prima relazione sull’indagine epidemiologica”.

LEGGI ANCHE –> Morta la mamma di Alex Baroni | anche lei uccisa dal Coronavirus FOTO