Elefanti distesi a terra immortalati: il bizzarro ed insolito motivo – FOTO

Dalla Cina giungerebbero le immagini di alcuni elefanti riversi in terra perché ubriachi: i pachidermi si sarebbero abbeverati con sostanze alcoliche reperite nei villaggi i cui contadini si trovavano in isolamento.

Elefanti
Elefanti (Getty Images)

Una notizia bizzarra ed insolita, smentita dalle autorità, ma di cui circolano numerose fotografie. Si tratta della vicenda che in Cina ha visto coinvolti degli elefantiubriachi”. Già perché i pachidermi sarebbero stati fotografati “sbronzi” riversi in terra. Ma come avrebbero fatto? Approfittando dell’assenza dei contadini dai villaggi ed abbeverandosi con sostanze alcoliche.

Leggi anche —> Clima, i ghiacciai si sciolgono più velocemente: lo studio degli esperti

Elefanti assalgono un villaggio: fotografati mentre sono ubriachi

Una storia che arriva da oriente, precisamente dalla Cina, quella riguardante degli elefanti ubriachi. Esatto, avete proprio letto bene, ubriachi. Alcuni pachidermi sarebbero stati fotografati riversi in terra dopo aver abusato di sostanze alcoliche reperite nei villaggi ormai vuoti poiché i suoi abitanti si trovavano in isolamento. Nonostante le immagini, che ormai sono divenute virali, il Governo cinese però smentisce la notizia.

Stando a quanto riporta La Repubblica, la segnalazione dell’inconsueto evento sarebbe partita dal noto social del Dragone, Weibo. I fatti si sarebbero verificati a Xishuangbanna, nella provincia di Yunnan.

Gli elefanti, 14 esemplari, avrebbero, secondo una prima ricostruzione, approfittato dell’assenza dei contadini dovuta all’isolamento per azzerare i contagi da Covid-19 e si sarebbero impossessati dei villaggi deserti. Si sarebbero quindi cibati dei raccolti ed avrebbero tracannato i distillati presenti nelle capanne.

A dare supporto al racconto, riporta La Repubblica, il tweet di Parveen Kaswan, un collaboratore IUCN che spesso parla delle difficili interazioni tra uomini ed elefanti in Asia. È stato lui a pubblicare l’immagine dei due elefanti brilli e riversi in terra che ha fatto il giro del web.

La vicenda ha smosso l’attenzione dei media locali che hanno attivato vere e propri indagini. Nonostante i video reperiti le autorità però continuano a negare l’accaduto. Queste ultime parlano solo di 10 elefanti che avrebbero portato scompiglio nell’area di Erhai.

Una storia che al di là del fatto in sé restituisce una morale, quasi fosse una fiaba. È come se gli animali si fossero ripresi ciò che gli apparteneva. Dove sorgevano quei villaggi, una volta sorgeva il loro habitat. Andato via l’uomo i pachidermi ci hanno impiegato pochissimo tempo a ritornare. Ma non è l’unico esempio. Con l’emergenza dettata dal diffondersi del coronavirus e dall’isolamento dell’uomo all’interno delle sue abitazioni la natura pare essersi risvegliata. A Venezia, riporta La Repubblica, il germano reale è tornato a nidificare. A Cagliari sono tornati i delfini nella zona del porto. In Giappone, i cervi sono tornati in strada.

Leggi anche —> Deforestazione, la denuncia di Greenpeace: attacco alle multinazionali

Elefanti ubriachi
La foto degli elefanti divenuta virale (foto Twitter)