Covid-19, l’appello della Croce Rossa di Napoli: “Fate presto”

Coronavirus
Ambulanza (foto dal web)

In queste ore diffuso l’appello della Croce Rossa di Napoli che cerca infermieri per le attività 118 e dialisi e volontari temporanei

La Croce Rossa di Napoli chiede infermieri per il 118. La Croce Rossa di Napoli cerca in particolare infermieri per le attività 118 e dialisi e volontari temporanei”. E’ la richiesta lanciata da Paolo Monorchio, presidente del Comitato Croce Rossa Napoli attraverso le sua pagine social. Basta chiamare il numero 0812286811. In tal modo si può avere le istruzioni per diventare operativi. Monorchio invita, inoltre, i giovani a diventare volontari temporanei della Croce Rossa. “I volontari temporanei infatti si occupano soprattutto di fare la spesa e di portare farmaci a domicilio agli anziani soli. L’unico requisito – continua Monorchio – è essere maggiorenni e aver voglia di dare una mano”. Per informazioni è possibile telefonare al numero verde 800-065510 oppure compilate il form all’indirizzo https://volontari.cri.it/. Poi si sarà contattati dal presidio più vicino che indicherà come partecipare al corso di formazione della durata di 5 ore, prima di diventare operativi”.

L’appello della Croce Rossa: la situazione a Napoli e in Campania

L’unità di Crisi della Regione Campania ha comunicato che in nottata sono pervenuti i risultati del centro di riferimento dell’ospedale Ruggi d’Aragona. Nell’ultima sessione di ieri ha esaminato 70 tamponi, di cui 13 risultati positivi. Pertanto il totale dei positivi riferito alla giornata di ieri è di 90. Il totale complessivo dei positivi in Campania è di 1.026. Questo il riparto provinciale: Napoli: 543 (281 Napoli Città e 262 Napoli provincia); Salerno: 179; Avellino: 145; Caserta: 124; Benevento: 13. Altri in attesa di verifiche: 22. Sono stati consegnati oggi alla Regione Campania 10 ventilatori polmonari per terapia intensiva. Saranno distribuiti da subito alle aziende sanitarie e alle strutture ospedaliere sul territorio regionale. La distribuzione tiene conto riferimento alle esigenze e della reale possibilità di attivare immediati posti letto di terapia intensiva. Nella distribuzione l’Unità di Crisi ha rispettato l’indicazione del Presidente Vincenzo De Luca sulla priorità da dare ad Avellino. I 10 ventilatori, che si aggiungono a precedenti 5 già consegnati e in funzione, sono così distribuiti: 1 Asl Caserta – Maddaloni; 1 Ospedale Caserta  – Sant’Anna; 1 Ospedale Cardarelli Napoli; 1 Ruggi   D’Aragona – Salerno; 1 Asl di Salerno – Scafati; 1 San Pio di Benevento; 1 Asl Avellino; 3  Moscati  Avellino.

Coronavirus
Task force cinese in Italia (adnkronos.com)

Leggi anche > Covid, la virologa risponde alle accuse

Leggi anche > Covid, la sentenza di Burioni