Coronavirus, Viminale: Sì alla passeggiata genitore-figlio, niente jogging

Secondo una nuova circolare del Viminale sarà consentita la passeggiata genitore-figlio ma solo in prossimità della propria abitazione.

Coronavirus
Genitori (pixabay)

Il Viminale ha inviato ai prefetti delle varie città italiane una nuova comunicazione per chiarire la situazione sugli spostamenti e i divieti di assembramento messi in atto per combattere l’emergenza sanitaria da Coronavirus. Arriva quindi l’ok per la passeggiata genitore-figlio secondo quanto si legge nella circolare del Ministero dell’ Interno: “È da intendersi consentito, ad un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione”. Non è invece ancora permessa l’attività sportiva e lo jogging.

Roberto Bernabei del Comitato tecnico scientifico (Cts) ha affermato, in conferenza stampa alla Protezione civile, che la nuova circolare del Viminale equivale a “esercitare il diritto al sole e alla primavera”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, aggiornamento protezione Civile: i numeri dell’epidemia al 31 marzo DIRETTA

– IL FATTO DEL GIORNO

Covid-19, possibili riaperture graduali delle attività una volta superata l’emergenza

Covid-19 misure fino a Pasqua piano per riapertura
Parlamento (Getty Images)

Il sottosegretario Pd al ministero dell’Interno la pensa allo stesso modo. “Non ci sarà una data X in cui tutto tornerà come prima – dichiara Achille Vairati -. Non sarà così nè a livello territoriale, nè per tutte le attività lavorative”. Infatti per quanto riguarda le riaperture – avverte l’Iss – esse “avverando in modo graduale“. Non escluso dunque lo “stop and go” degli inglesi.

Le prime attività a riaprire potrebbero essere quelle legate alla filiera alimentare e farmaceutica. Le ultime invece bar, ristoranti, pub, discoteche e sale eventi. Possibile che a locali venga comunque imposto di rispettare misure di sicurezza, come un metro di distanza tra i clienti e servizio al tavolo. Norme restrittive potrebbero essere disposte per ditte, negozi e palestre.

LEGGI ANCHE —> Covid-19, “10% degli italiani contagiati” | L’analisi dell’Imperial College

Covid-19 misure fino a Pasqua piano per riapertura
Quirinale (Getty Images)

Per via dell’indispensabile rapporto ravvicinato tra il cliente e il lavoratore, potrebbero dover aspettare maggiormente parrucchieri e centri estetici.