Coronavirus, quanto è facile ammalarsi e contagiare

Coronavirus, le parole forti del dottor Francesco Inzirillo dell’ospedale Morelli. L’importanza delle raccomandazioni e bollettini

Coronavirus
covid-19 (getty images)

L’emergenza Covid-19 sta mettendo alla prova popolazioni intere. In Italia i contagi diminuiscono giorno dopo giorno ma la strada verso la rinascita è ancora troppo lunga. Tutti stiamo attraversando un tunnel, tra questi alcuni sono più ottimisti altri pessimisti e non riescono a pensare ad una via d’uscita. Molti seguono le raccomandazioni dei virologi, infettivologi e altri medici che ogni giorno vengo intervistati per dare consigli sulle misure di sicurezza adottate dal Governo. Il dottor Francesco Inzirillo, della Chirurgia Toracica del Morelli di Sondalo, ha voluto diffondere un messaggio semplice ma chiaro riguardo alla trasmissione del coronavirus. Ha sottolineato come sia essenziale, ancora in questa fase del contagio, rimanere a casa anche per i bambini. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Ascierto: “Adesso il Tocilizumab è usato in tutta Italia e funziona”

Coronavirus, la storia del medico Inzirillo

Covid-19
Covid-19 (Getty Images)

È con una storia, una metafora, che il medico ha voluto spiegare quanto sia importante rimanere a casa. Nel suo racconto usa parole forti e riporta più di mille bollettini e raccomandazioni. “Una semplice passeggiata, oggi, può uccidere alcune persone! L’irresponsabilità di gente che occupa le poltrone di cariche importanti può ucciderne migliaia! – spiega – Pensate che stia esagerando? Allora non avete capito tante cose della pagina di storia che stiamo vivendo!”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Ilaria Capua: “Usciremo dal Coronavirus ma non passerà in estate”

Il dottor Inzirillo è seguitissimo sulla sua pagina Facebook, dove quotidianamente racconta la difficile battaglia che, insieme ai colleghi e a tutti gli operatori sanitari del nosocomio sondalino, conduce per curare centinaia di valtellinesi e valchiavennaschi colpiti dal coronavirus. Giorno dopo giorno, distanti ma uniti, riusciremo a sconfiggere il nemico invisibile che sta attaccando il nostro Paese.