L’asteroide che sfiorerà la Terra il prossimo 29 Aprile

E’ in avvicinamento l’asteroide che viaggia in direzione dell’asse della Terra. Il 29 Aprile sorpasserà il nostro pianeta ad una certa distanza: vediamo quale

asteroide NASA
Asteroide in avvicinamento alla Terra (Foto dal Web)

L’Asteroide 1998 OR2 ha dimensioni sproporzionate e da alcune settimane a questa parte sta diventando l’oggetto misterioso che alimenta i dubbi della popolazione. Lo studio della NASA sulle caratteristiche del corpo celeste in direzione della Terra fanno dormire sonni tranquilli sul suo avvicinamento previsto il prossimo 29 Aprile. Il passaggio sarà visibile a distanza considerevole e non avrà alcun impatto con l’atmosfera del nostro pianeta.

Non bastavano i problemi legati al Coronavirus per la popolazione mondiale. Le preoccupazioni però in questo momento storico, non possono spostare l’ago in direzione di un altro nemico che minaccia la Terra. Il mondo è alle prese con una pandemia senza precedenti e la priorità la si continua a dare alla situazione sanitaria globale anche a fronte delle rassicurazioni degli organi cosmici.

Le immagini della NASA si concentrano sulla natura dell’infinito e mettono in risalto l’enorme masso di materia cosmica che minaccerà nelle prossime settimane la Terra.

LEGGI ANCHE —–>

L’ Asteroide OR2: aspetto e caratteristiche

Asteroide NASA
Asteroide (Getty Images)

L’ingrandimento dei satelliti dello spazio mettono a nudo le qualità dell’asteroide OR2, ritraendolo con un muso allungato a forma di abside. “Sembra abbia la mascherina” è lo slogan lanciato dalla NASA poco più di una settimana prima del passaggio ravvicinato al nostro pianeta che terrà tutti col fiato sospeso. Un assaggio di una parte del suo aspetto fisico, comprensivo di una circonferenza all’estremità della bocca.

Anche se non ancora del tutto visibile all’occhio dello zoom angolare dei teleobiettivi spaziali, la NASA garantisce sulle sue misure in ampiezza: un diametro di circa un chilometro e mezzo.

Inoltre l’asteroide viaggia con una velocità media di 8,70 chilometri al secondo, mentre le distanze che dovrà rispettare sono abbastanza rassicuranti, nonchè pari a poco più di 6 milioni di chilometri dall’orbita terrestre.

LEGGI ANCHE —–>

asteroide NASA
Satellite (Getty Images)

Le sorprendenti immagini curate dalla Nasa sono frutto di uno studio accurato in collaborazione dell’Osservatorio di Arecibo. Il riscontro ha condotto ad una considerazione unanime che attesta l’aspetto in “mascherina” del corpo celeste dovuto ad un effetto ottico creato dal Sole.