Il virologo partenopeo Giulio Tarro: “Il lockdown non ha senso”

Il virologo Giulio Tarro è contrario al lockdown. La sua idea: ” Dobbiamo usare le armi di questo paese, il sole e il mare per aiutarci a guarire”

tarro
Covid-19 (Getty Images)

Il dottore Giulio Tarro, all’età di 82 anni, si trova a dover affrontare un altro nemico: Il covid-19. Per il virologo partenopeo però molte decisioni prese dal governo riguardo alla pandemia e molte opinioni degli esperti non vanno. “Il lockdown non ha senso” afferma in un’intervista per il quotidiano online Tpi.it. “Noi dobbiamo usare le armi di questo paese, il sole e il mare, per aiutarci a guarire – spiega – Il virus per diffondersi ha bisogno di spazi chiusi, scarsa ventilazione o sistemi di aria condizionata, temperature basse e umide – conferma – Il mare e la spiaggia sono l’esatto contrario di questo microclima propizio”. Secondo Tarro il virus verrà abbattuto dal cambio di clima dovuto alla stagione estiva e le normali misure igieniche possono controllare la malattia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Il racconto del paziente 1: “Sono arrivato ad un passo dalla morte”

Tarro vs Burioni, visioni diverse

tarro
Roberto Burioni a Che tempo che fa (screenshot)

L’opinione del virologo Tarro ha suscitato polemiche tra gli altri esperti e in particolare Burioni non si è limitato nelle critiche. Su twitter il medico ha ironizzato sulla scelta di aver invitato Tarro come ospite a Porta a Porta spiegando attraverso il post: “In momenti come questo l’informazione è importantissima e il servizio pubblico televisivo dovrebbe agire con la massima responsabilità”. Invece a sostenere l’idea di Tarro c’è Gianfranco Rotondi, ex ministro democristiano. ” Il professor Burioni, tra un’intervista e l’altra, trova anche il tempo di polemizzare con me – spiega – che ho solo ritwittato una intervista nella quale si sostiene che tra un mese col caldo il Coronavirus – continua – ci saluterà per conto suo”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>L’asteroide che sfiorerà la Terra il prossimo 29 Aprile

Coronavirus
covid19(Getty Images)

E spera: “Naturalmente non sono in grado di confutare la tesi, ma spero vivamente che sia confermata dai fatti“.