Giornata del libro, la lettura ai tempi della Pandemia

Giornata del libro: le iniziative, la lettura e l’origine. Gli italiani ai tempi del Covid-19 riscoprono la passione di leggere

giornata del libro
libri (pixabay)

Oggi 23 aprile si celebra la giornata mondiale del libro. E forse il lockdown è servito a tante persone, soprattutto agli italiani, a riscoprire la voglia di viaggiare e lasciarsi travolgere dalle pagine di un libro. Nonostante l’emergenza Coronavirus, si terranno diverse iniziative In Italia, tra cui una maratona letteraria promossa dalla Fondazione De Sanctis dalle 11 alle 18 in diretta streaming sul sito del ministero dell’Istruzione a cui parteciperanno decine di autori, scrittori, attori di teatro e cinema, conduttori radio e tv: da Marino Sinibaldi a Fabrizio Gifuni, da Claudio Bisio ad Alberto Melloni, da Valeria Parrella a Matilda De Angelis, da Anna Bonaiuto a Michela Marzano. Sul canale YouTube della rivista Leggere tutti si collegheranno a rotazione per 10 ore di seguito una serie di scrittori, da tutte le parti d’Italia. E tanto altro ancora.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Nuova ricetta: lasagna con peperoni, bottarga di tonno e burrata

Giornata del libro, la cultura non va in quarantena

giornata dei libri
Libri – Foto Instagram

La data del 23 aprile è stata scelta perché è il giorno in cui sono morti nel 1616 tre scrittori considerati dei pilastri della cultura universale: Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Garciloso de la Vega. Da allora, ogni anno le grandi associazioni che rappresentano editori, librai e biblioteche scelgono la capitale mondiale del libro, una città che si impegna a promuovere i libri e la lettura per tutto l’anno attraverso eventi prestigiosi. Lo scopo fondamentale di questa iniziativa è quello di sostenere la crescita socioculturale e economica di un Paese. La capitale del libro 2020 è Kuala Lampur (Malesia). La lettura è una passione che da sempre accompagna le giornate di molti. Spesso accade però che tra i mille impegni si accantona la lettura. La quarantena, per molti italiani, è servita a far rifiorire questa passione.

giornata del libro
Porta e libri (foto Pixabay)

In questi lunghi giorni molti si sono immersi nelle storie di terre lontane, romanzi, racconti gialli. Con la speranza che una volta finita l’emergenza si continui a coltivare questa passione.