Usa, il pentagono rilascia alcuni video ufficiali di avvistamenti Ufo

Usa, il pentagono ha rilasciato tre video ufficiali in cui sono mostrati incontri con presunti Ufo. 

Ufo Palermo
Ufo Palermo (foto Centro Metereologico Meridionale)

Diversi scienziati hanno sempre sostenuto l’esistenza degli extraterresti: tralasciando l’iconografia mondiale che li identifica come mostri verdi con una faccia strana e bizzarra, gli studiosi ipotizzano che nell’universo non esiste solo il pianeta terra con le sue creature ma altri pianeti abitati e altri esseri sconosciuti. Nessuno tuttavia è mai riuscito ad offrire prove concrete ma da anni vengono diffusi video di presunte apparizioni di Ufo, acronimo di Unidentified Flying Object. Gli Usa sono da sempre in prima linea nelle analisi, cercando di studiare il fenomeno e di dimostrare la tesi dell’esistenza degli alieni. L’area 61 è nota per l’attenzione ad essa dedicata da parte di alcun ufologi. Il segreto militare che ruota intorno a quella zona favorisce lo sviluppo di leggende. Qualche ora fa, però, gli States hanno agito in via ufficiale e hanno pubblicato alcuni video per mostrare tre incontri aerei della marina militare con oggetti identificati.

LEGGI ANCHE –> Avvistamento Ufo: inspiegabile fenomeno in cielo – FOTO 

Usa, il Pentagono ufficializza l’incontro con gli Ufo

Il dipartimento della Difesa ha pubblicato tre video di oggetti volanti girati dalla marina americana: i filmati mostrano oggetti misteriosi in volo. L’obiettivo del Pentagono è stato quello di dissipare eventuali idee pubbliche sbagliate sulla veridicità o meno delle immagini diffuse. Qualche mese fa la veridicità dei filmati fu confermata dalla Marina militare. Questi video risalgono al 2004 e al 2015 e circolavano sul web già da due anni. Sono previste ulteriori indagini ma al momento i fenomeni vengono qualificati come oggetti non identificati.


Su Twitter i video del Pentagono hanno catturato più interesse del coronavirus: sul noto social network i tweet su questo nuovo argomento hanno superato quelli sul terribile covid-19.