Le misure di sostegno al reddito del 2020

Sulla base dell’Isee oppure indipendentemente da esso gli italiani avranno diritto o meno ad alcune misure di sostegno al reddito. Quest’anno, data l’emergenza sanitaria ed economica, ci sono alcune novità.

Le misure di sostegno al reddito del 2020

I Caf sono stati bloccati e l’assistenza che normalmente svolgono avviene, con tempi dilatati, online. Le deleghe alla presentazione della dichiarazione dei redditi o di altre prestazioni può per legge avvenire con modalità alternative, inviando scansione o addirittura foto o filmato da parte del delegante. Tuttavia, è inevitabile che le richieste subiscano un effetto “imbuto” e questo nonostante molti abbiano proceduto in autonomia via il sito di Inps quando possibile o delle casse private.

D’altra parte, attraverso i caf passano richieste quali quella del reddito d’emergenza,del  nuovo reddito di cittadinanza, bonus vari previsti per sostenere le famiglie nella crisi da Covid-19, compreso quello “vacanze” nonchè gli aiuti locali.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Leggi anche —>Modello 730: scadenza e modalità di compilazione

Per quali misure è necessario l’Isee

Le misure di sostegno al reddito del 2020
Sicilia, foto dal web

L’Isee dovrebbe essere necessario anche quest’anno (il condizionale è d’obbligo in attesa del decreto “di aprile”) per presentare almeno due domande: quella per ottenere il reddito di emergenza (Rem), cioè l’assegno di un importo tra 400 e 800 euro al mese, che potrà essere rischiesto da maggio a luglio da parte dei nuclei famigliari che hanno un Isee ammontante al massimo a 15mila euro; il nuovo reddito di cittadinanza (RdC) che potrà invece essere richiesto tra il 1° luglio al 30 ottobre, per chi ha un Isee tra i 9.360 euro e i 10mila euro.

Il reddito di emergenza è stato introdotto per colmare il vuoto di misure a favore di coloro i quali non hanno beneficiato di alcun aiuto in questo momento, anche integrando eventualmente il reddito di cittadinanza in ipotesi.
Un altro bonus nuovo, che potrebbe essere introdotto per sostenere l’economia nostrana, di cui si scrive molto sui principali quotidiani in questi giorni, è quello per le “vacanze” o il “turismo”.

Alcune regioni, come la Sicilia, sono già all’opera per individuare modalità di sostegno alle famiglie che incentivino la prenotazione di vacanze nel nostro paese, quando e se sarà possibile uscire dal territorio regionale per ragioni diverse da lavoro, necessità e salute.

Leggi anche —>Il turismo è in difficoltà e c’è chi ne trae profitto

Le misure di sostegno al reddito del 2020

Sono oggetto di esame anche misure di rafforzamento dei bonus già esistenti di sostegno alle famiglie: bonus bebé, bonus nido ma anche bonus baby sitting che, stando alle ultime proposte, potrebbe essere utilizzabile anche per coprire le rette dei centri estivi.

Potrebbe interessarti anche —>I Contagi in Italia Regione per Regione aggiornati alle 19.00 del 6 maggio 2020