Easyjet, attacco hacker: rubati i dati di 9 milioni di clienti

Easyjet, rubati i dati: circa duemila passeggeri hanno subito il furto anche dei dati delle carte di credito. Clienti beffati

Numeri telefono truffa truffe telefoniche
Truffe telefoniche

La compagnia aerea low cost Easyjet ha comunicato di aver ricevuto un attacco hacker che ha comportato l’accesso e quindi la fuga dei dati di ben 9 milioni di clienti. Di questi, circa duemila persone hanno subito il furto anche dei dati delle carte di credito. La società britannica ha parlato di attacco sofisticato. La compagnia in questi giorni contatterà tutti i clienti che risultano vittime per avvisarli. EasyJet si è poi scusata per l’episodio e ha dichiarato che al momento non vi sono indicazioni su un uso improprio dei dati trafugati. Una situazione che arriva, tra l’altro, in un momento già difficile per le compagnie aeree e per tutto il comparto turistico e dei viaggi tra i vari Stati. Il turismo, a causa del coronavirus, rischia di avere un arresto importante per un anno intero.

Leggi anche > Dopo la quarantena si dorme male

Rubati i dati dei clienti, parla l’amministratore di Easyjet

adolescenti
Truffe  (getty images)

“Disponiamo di solide misure di sicurezza per proteggere i nostri clienti – ha dichiarato l’amministratore delegato di EasyJet, Johan Lundgren -. Da quando si è verificato questo episodio, è diventato chiaro che a causa della pandemia di Covid-19 c’è una accresciuta preoccupazione sull’abuso dei dati personali per effettuare truffe online”. 

Leggi anche > Disinfettante fatto in casa

I nostri conti correnti sono sotto controllo?
Carta di credito (foto Pixabay)

Del resto, negli ultimi cinque anni gli attacchi cibernetici ai sistemi di sicurezza volti a derubare i dati personali dei clienti sono aumentati in maniera esponenziale in tutto l’Occidente. Il tutto viene di conseguenza per l’aumento del flusso dei pagamenti con carte che si è avuto in questi anni.