Ragazza scomparsa | Penelope rapita dalla madre e ritrovata dopo 6 anni

Fu rapita da bambina, il caso della ragazza scomparsa nel 2014 conosce un aggiornamento imprevisto a distanza di tutto questo tempo.

ragazza scomparsa
La ricostruzione sul volto di Penelope Iks la ragazza scomparsa Foto dal web

L’hanno ritrovata: lei è una ragazza scomparsa nel 2014 negli Stati Uniti. Si chiama Penelope Iks ed all’età di 11 anni sparì dalla circolazione. Dopo tutto questo tempo Penelope è riemersa in stato di incoscienza in un albergo.

LEGGI ANCHE –> Il massacro del Circeo: la storia di due ragazze vittime della “Roma bene”

Decisiva una immagine estrapolata da un software, che ha ricostruito il volto della giovane per come sarebbe dovuto evolvere nel tempo. Da bambina ad adolescente matura. La ricostruzione è arrivata dal National Center for Missing and Exploited Children. Il luogo dove ci si è accorti della presenza della 17enne era un hotel della città di Madisonville, nello stato del Texas. Decisivo il lavoro svolto da un investigatore privato assoldato dal padre della giovane. Purtroppo Penelope era denutrita ed in uno stato psicofisico molto compromesso.

LEGGI ANCHE –> Antonio Ciontoli: spuntano i verbali di un altro episodio che lo ha visto coinvolto

Ragazza scomparsa, denutrita ed in pessime condizioni: colpa della madre

Si è appreso che ha mangiato solamente caramelle e bibite gassate, al punto da arrivare a pesare solamente 34 chili. Inoltre mostrava forte diffidenza nei confronti dei soccorritori che l’hanno tratta in salvo. A rapirla era stata sua madre, in aperto contrasto con il papà. Ora lei si trova in una comunità di protezione dei minori. Una volta che avrà superato i propri traumi emersi in questa lunga detenzione, Penelope potrà fare ritorno dalla famiglia. Cosa avvenne: Heather, la madre della ragazza scomparsa, la portò via con sé facendo sparire le proprie tracce. Questo accadde all’indomani della sentenza che stabilì come la custodia della giovane dovesse andare al padre.

LEGGI ANCHE –> Emanuela Orlandi, il caso misterioso della ragazza

Finalmente la donna fermata dopo 6 anni di fughe

La donna ha assunto diversi falsi nomi per far si che non venisse scoperta. Ma dopo 6 anni finalmente si è tradita, utilizzando per l’ennesima volta un nome di invenzione. Che però coincideva in tutto e per tutto con quello di una ricercata. L’operazione è stata portata avanti anche dall’FBI. Ora la madre di Penelope è in carcere con svariati capi di accusa a suo carico.

LEGGI ANCHE –> Roma, guardia giurata spara alla famiglia e tenta il suicidio

Il giudice ha stabilito che non potrà usufruire della possibilità di uscire su cauzione. Per quanto riguarda la ragazza, ora bisognerà ricostruire il suo fisico ed anche la sua psiche prima di poterle dare una vita normale.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter