Energia elettrica dall’ombra: l’innovativo sistema progettato da alcuni ricercatori

L’Università Nazionale di Singapore ha sviluppato un dispositivo in grado di catturare energia elettrica dall’ombra: l’invenzione sarebbe uno speciale pannello solare chiamato Shadow-effect energy generator (SEG).

Ombra
(Getty Images)

Il Dipartimento di Scienza e ingegneria dell’Università Nazionale di Singapore avrebbe progettato un dispositivo ultra tecnologico in grado di produrre energia elettrica dall’ombra. Si chiama Shadow-effect energy generator (SEG) ed è uno speciale pannello. A parlarne il coordinatore dello Studio, Tan Swee Ching riporta Repubblica che a sua volta cita la rivista Energy & Environmental Science.

Il professore ha spiegato che questa nuova tecnologia avrebbe un basso costo di produzione.

Leggi anche —> Effetto climatico covid: diminuzione dell’inquinamento fa registrare un fenomeno negativo

Energia elettrica dall’ombra: incredibile invenzione da Singapore

Pannello solare
(Getty Images)

Sarebbe dalle misure e dal costo ridotti il dispositivo in grado di generare energia elettrica dall’ombra inventato dal Dipartimento di Scienza e ingegneria dell’Università Nazionale di Singapore.  A parlarne alla rivista Energy & Environmental Science, riporta Repubblica, il coordinatore dell’esperimento, Tan Swee Ching.

Stando alle parole dello scienziato, il dispositivo chiamato Shadow-effect energy generator (SEG) avrebbe un costo di realizzazione che non supererebbe i 50 dollari e ad oggi ha dimostrato di generare dalle ombre l’energia sufficiente a caricare un orologio da polso. Il concetto è l’idea sono futuristici: impiegare il contrasto dell’illuminazione, piuttosto che quest’ultima, è un’impresa innovativa.

Sono stati condotti numerosi esperimenti per comprendere le potenzialità dello strumento ed all’esito della ricerca il tema di Singapore ha scoperto che il SEG sarebbe efficace il doppio rispetto alle celle solari ora in commercio. Il dispositivo è ora oggetto di ulteriori studi atti alla ricerca di un materiale per la sua costruzione che non sia l’oro sì da ridurne ulteriormente il costo di produzione. Ma non solo, i suoi ideatori starebbero cercando di ridurne anche le dimensioni in modo da renderlo indossabile sicchè il dispositivo sarebbe in grado di accumulare energia quando si svolgono le consuete attività quotidiane.

Il progetto è ambizioso: i ricercatori dell’Università di Singapore puntano a realizzare un giorno un sistema che permetta l’illuminazione degli interni.

Leggi anche —> Record per il Sole: il ciclo più debole degli ultimi 200 anni

caldo temperature
(Getty Images)

Un vero e proprio passo avanti della scienza che nel prossimo futuro potrebbe conoscere un innovativo sistema alternativo di produzione di elettricità a mezzo non della luce, ma riporta Repubblicadal contrasto di illuminazione causato dalle ombre“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.